I Barbari vanno ai quarti di finale

Vittoria sotto la tempesta per i romani che staccano il biglietto per i quarti di finale contro i Muli Lasko Trieste ma pesa oltremodo l’infortunio occorso a Di Giorgio.

barbariUna partita dalle mille emozioni, giocata sotto un diluvio incessante e che ha visto i Barbari perdere già nel primo quarto il loro giocatore migliore, Alessandro Di Giorgio.
Tante avversità ed un avversario sceso a Roma con la chiara intenzione di proseguire il proprio cammino verso lo scudetto, ma il cuore e lo spirito dei bianconeri non hanno mai abbandonato la squadra che fino alla fine ha giocato ogni azione senza mai tirarsi indietro.
Il punteggio di 27-13 regala il lasciapassare per Torino ai romani, che adesso incontreranno i Blacks Rivoli gia in questo fine settimana, ma per la società il traguardo di inizio stagione è gia stato raggiunto e quanto si raggiungerà d’ora in avanti sarà tutto di guadagnato.
Grande soddisfazione per i pluricampioni Lenaf che hanno dimostrato di avere quel carattere vincente e guerriero anche in questa stagione, ma a caro prezzo arrivano ai quarti, perché come già detto, perdono una pedina fondamentale del proprio attacco, quel Di Giorgio che ha coperto negli anni una miriade di yards, più volte Mvp e che con tutta probabilità non potrà essere protagonista in questo finale di stagione. Preoccupazione per il #33 bianconero che ha riportato un brutto infortunio al ginocchio e che in questi giorni è sottoposto a tutta una serie di accertamenti per verificare l’entità del trauma.
I Muli sono stati una franchigia ostica per i romani, ben messi in campo da coach Ladwig e capaci di mettere in atto una difesa quasi perfetta per contrastare le corse dei padroni di casa.
In fase di attacco sono stati incisivi sin dall’inizio dell’incontro con il primo drive lunghissimo che ha visto prendere due primi down con un pass di Zingale per Stolfa e poi con una corsa di Zakrajsek. Costretti al punt sulle 38 yards bianconere, i Muli hanno serrato la difesa cercando di placare le sfuriate di Di Giorgio e D’Ottavi: tre primi down presi con Zaccaria, Negro e Mezzetti costretti a placcaggi d’emergenza e i romani capaci di arrivare sulle 20 yards triestine pagando caro il prezzo con Di Giorgio che resta a terra sul placcaggio di Filipovic.
Il bravo atleta romano lascia il campo anzitempo e cala il buio sul campo, la pioggia è battente e la squadra potrebbe accusare il colpo oltremodo, ma coach Schollmeier sprona i suoi a giocare per il proprio compagno di squadra e al cambio campo padroni di casa sulle 18yards dei Muli. Il gioco aereo di D’Ottavi su Matteo Passerini non va a buon fine, ma un fallo biancooro porta i Barbari sulle 8 yards.
E’ D’Ottavi a cercare piu volte la strada dell’end zone e la trova portando i romani in vantaggio e Costantini trasforma l’addizionale per il 7-0.
Spingono oltremodo in attacco i Muli puntando sulle corse di Zakrajsek, ma sono Pace, Schollmeier, Costantini, Zaccagnini e Carletti a non far oltrepassare la propria metà campo agli ospiti.
I Barbari al possesso palla provano le corse con Gentili e D’Ottavi ma niente da fare. Sono i Muli invece a colpire a fondo: un pass di Zingale su Cumbo regala un primo down, poi ci pensalo stesso quarterback triestino ad entrare in end zone da una yard e la trasformazione di Pecchi segna il pareggio.
A 1’51” dalla fine lungo drive per i bianconeri con D’Ottavi a puntare su rush personali e provando una corsa di Paparelli, ma la difesa ospite è attenta con Savi, Mezzetti e Fagnini. I Barbari non oltrepassano la metà campo e si va negli spogliatoi.
Piove incessantemente, non è facile giocare in queste condizioni climatiche e con un leggero vento che inizia a farsi sentire.
Sul kick off di Pecchi, arriva il ritorno spettacolare in touchdown di Paparelli che dalle proprie 10 y vola tra i blocchi perfetti dei propri compagni e sigla il vantaggio. E’ Costantini a calciare tra i pali e si va sul 14-7.
Attimo di sbandamento per i Muli che registrano un incompleto e una corsa non prolifica di Zakrajsek che subisce il doppio placcaggio di Megna e Amato. Si va al punt e i Barbari, quando il tempo segna 8’02 al termine del terzo quarto di gioco, provano ancora a correre sempre con D’Ottavi ma sono i Muli, che ritornati al possesso di palla iniziano un drive lunghissimo tutto impostato su giochi di corsa.
Tra i bianconeri sale in cattedra un puntualissimo Costantini, autore di ben quattro placcaggi in perfetta sintonia con Schollmeier che ferma prima Kobal e poi Zingale.
Il back field dei Barbari è quasi perfetto, non si fa prendere impreparato e si arriva all’ultimo quarto.
Due drive per parte e sul punt dei Muli l’errore in end zone dei bianconeri con un fumble che viene ricoperto da Fagnini e ospiti che si portano ad una lunghezza non riuscendo a mandare a buon fine la trasformazione da due punti.
Sul kick off arriva l’ennesima prodezza di Paparelli che bissa il tuochdown precedente raccogliendo sulle proprie 25 yards e andando in slalom a depositare il pallone nella end zone. Forse questa l’azione che ha chiuso ogni speranza per i Muli, beffati ancora una volta su corsa in campo aperto e in svantaggio 21-13 (trasformazione perfetta di Costantini).
Le corse triestine vedono protagonisti a turno Kobal, e Mattiussi, ma arriva anche il sack di Amato su Zingale e poi è Costantini a prendersi carico di salvataggi difensivi e Pace bravo a chiudere su fughe a sorpresa dei runningback.
Ma la partita si chiude con il pallone sulle mani di Zingale che lancia per Cumbo ed è bravissimo D’Ottavi ad intuire la traiettoria e involarsi dalle Muli 20 yards in touchdown. Il risultato è acquisito ormai, Costantini non c’entra i pali e restano solo 53” agli ospiti per cedere le armi ai Barbari.

walter cherubini, ufficio stampa barbari – foto russo

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2014, football, LENAF, News e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...