Superbowl XXXIV – Panthers Parma pronti per la “quinta”

Sette finali di cui 5 consecutive e 9 sefiminali in sequenza. Sono questi i numeri dei Parma Panthers che domani alle 18, affronteranno i Seamen Milano nella sfida delle sfide, il XXXIV Italian Super Bowl, allo stadio Paolo Mazza di Ferrara.

panthers aquile foto di photografemI Panthers di John Grisham, 4 volte campioni d’Italia, arrivano all’appuntamento con la finale per la prima volta avendo messo a segno una perfect season: 0 sconfitte, miglior attacco (503 punti segnati) e miglior difesa (72 punti concessi) della stagione 2014. In attacco per i record si è distinto il RB Alessandro Malpeli Avalli, giocatore del campionato che ha segnato più touchdown (23 sui 42 in carriera) ma soprattutto fermato da sole 66 yard dal laurearsi, già quest’anno, come il miglior running back di sempre del football italiano con 1380 yard corse in regular season (1514 in totale con la semifinale e 2689 yard in carriera). Sulla sponda opposta invece il DB Jesse Paulsen (proveniente da Oklahoma) è stato il giocatore che ha totalizzato il maggior numero di intercetti, 9 di cui 2 finalizzati in touchdown. Questi Panthers dei record sono una squadra diversa da quella dello scorso anno ma in parte anche da quella che ha cominciato la stagione. Tanti gli infortuni che hanno colpito il roster parmigiano durante il campionato. Pesante l’assenza dell’americano Andrew Brewer, che ha potuto giocare solo metà campionato e sostituito da Andrew Papoccia in alcune occasioni – compresa la finale – come quella di Tommaso Finadri, che dopo la frattura della clavicola contro i Briganti Napoli, tornerà però in sideline proprio a Ferrara. Sull’onda delle assenze che si sono susseguite, la squadra si è affidata ancora di più alla forza del gruppo. In attacco il Qb Monardi ha trovato valide alternative con il WR Giacomo Bonanno (MVP 2014), affiancato dai WR Alessandro Fontanella e Gabriele Ghirotti. Ottima anche la stagione degli uomini di linea rappresentati da Alessandro Vergani, alla prima stagione in maglia nero-argento e già eletto miglior Offensive Line del 2014. In difesa i Panthers, guidati dal DL Simone Bernardoni (MVP 2014), sono la squadra che ha concesso meno yard agli avversari e (165.5 a gara) e difeso meglio le corse (389 yard). I Panthers arrivano al 5° Super Bowl consecutivo con tutti i numeri al posto giusto e un solo obiettivo, mettersi al dito il quinto anello.

Tira e Papoccia, un matrimonio duraturo- Nel 2002 i Panthers rifondano la società sotto la guida del presidente Ivano Tira. Dopo l’avvicendamento di alcuni giocatori stranieri, nel 2005 l’anno della vera rinascita delle pantere che dopo 15 anni tornano di nuovo nella massima serie (l’allora Golden League-Serie A), arriva in maglia argento l’americano Andrew Papoccia, il runningback capace di ricoprire con successo tutti i ruoli che fa innamorare dirigenza e tifosi. Nonostante il talento immenso sul campo però, il presidente Ivano Tira, alla fine della stagione 2006, chiede a Papoccia di dedicarsi alla guida tecnica della squadra per intraprendere un progetto a lungo termine per portare i Panthers a vincere il loro primo scudetto: Papoccia accetta e da 8 anni è l’allenatore della squadra parmigiana.

I Panthers protagonisti del romanzo di Grisham- A Grisham venne l’idea del libro durante un suo viaggio in Italia,mentre stava scrivendo Il broker. L’ispirazione gli arrivò quando casualmente conobbe un giocatore della squadra ducale scoprendo così che in Italia esisteva il football americano venne a sapere ch esisteva il campionato di football americano. La prima partita che Grisham vide in Italia fu: Panthers Parma – Dolphins Ancona quando diede il kick-off d’avvio. Grisham, in seguito alla pubblicazione del libro “dedicato” ai Panthers pubblicato in Ialia a novembre del 2007, è stato nominato Presidente Onorario della società emiliana.

Le Starlight Cheerleaders per il sesto anno al fianco dei Panthers-  In sideline con i Panthers come sempre ci sono le Starlight Cheerleaders che a marzo hanno “sbancato” la Svizzera, portando altro il tricolore in occasione della competizione internazionale Spirit Fever Open Championship, risultati confermatisi lo scorso maggio a Bellaria-Igea Marina in occasione della terza giornata dei Campionati Italiani Assoluti di Cheerleading e Cheerdance organizzati da FISAC e FICAD. Il gruppo parmigiano capitanato da Cecilia Bernazzoli e Morena Cerati, ha raggiunto il podio in tutte le categorie presentate, dal Cheerleading All-Girl, al Pom Freestyle, guadagnando 4 ori, 3 argenti e 2 bronzi. Tra i riconoscimenti ottenuti, particolare merito va alle atlete Serena Caruso ed Aurora Reverberi del Team Peewee, 1 classificate nel Double Cheer Hip Hop: alle atlete del Team Junior (Cristina Borodin, Letizia Caruso, Martina Cocconcelli, Angelica Economopoulos, Debora Ghiretti, Martina Reverberi, Giulia Romiti, Vanessa Villani) Prime Classificate nella Categoria Pom Freestyle e ad Amy Anna Defayette che, per il secondo anno consecutivo, conferma il Primo Posto nella Categoria Mini Individuals.

ufficio stampa panthers – foto manuel malcotti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2014, football, IFL, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...