Basel Gladiators campioni di Svizzera 2014

Dopo cinque secondi posti (quattro dei quali di fila contro i grigionesi) gli arancio-viola di Dwaine Wood si aggiudicano il titolo rossocrociato.

swissbowl - gladiatorsBuon pubblico al Gurzelen di Bienne per la finalissima del Campionato Svizzero di prima divisione. Davanti, a giocarsi il titolo NLA i Calanda Broncos (reduci da una “striscia positiva” in finale, lunga quattro anni) e gli “eterni secondi” Basel Gladiators, con cinque partecipazioni allo Swiss Bowl, tutte e cinque perse. Le ultime quattro proprio contro i Broncos. A scorrer le statistiche l’incontro non sembrerebbe sia stato così a “senso unico” (i primi down sono stati addirittura più per i grigionesi che per i renani, 21 a 18), ma in campo si sono viste due squadre diametralmente opposte: i Gladiators cinici, precisi e (quasi) chirurgici da una parte, i Broncos ingarbugliati, imprecisi e a tratti fumosi dall’altra. Tanto poco ha potuto Cedric Townsend in cabina di regia rossoblu, quanto semplici riuscivano le giocate a BJ Denker, qb di Basilea.

swissbowl - coach a metà campoImpressionante, non vengono altre parole in mente, la sequenza dei primi tre td dei Gladiators: Kickoff basilese, primo possesso dei Broncos che vanno al punt. Palla a Basilea: due azioni e td. Palla ai Broncos, punt. Palla a Basilea, due azioni e td. Palla ai Broncos, fumble perso al secondo gioco. Palla ai Gladiator e td alla prima azione. Tempo 10 minuti, minuto più minuto meno, e Swiss Bowl archiviato. Il primo quarto si chiude sul 20-7.
Nel secondo quarto si vedono un po’ anche i rossoblu, ma sono ancora i Gladiators, con Stollmeyer, a segnare. Sotto 27-7 tocca ora ai grigionesi “scrollarsi un po’” e Tino Muggwyler si esibisce in alcune corse niente male. Cedric Townsend pesca alternativamente Dea Baumann e Christian Steffani. Sarà Baumann a segnare il td che tiene accesa la speranza per i grigionesi. Nel frattempo, però, ci pensa ancora Stollmeyer a “sistemare le cose” chiudendo il primo tempo 33-14, dopo che, con 4″ sul cronometro, Alex Riekeles sbaglia un field goal basilese dalle 30yds. Pallone bloccato, tempo finito. Tutti negli spogliatoi.

swissbowl - trofeoNella ripresa i Broncos paiono più carichi e convinti nelle proprie forze e possibilità. La difesa si fa pi
ù tonica e decisa, ma alcune ingenuità (termine che si traduce in “penalità”) mette i renani sulle 5 yards Broncos con quattro tentativi. Ancora palla a Stollmeyer e td trasformato dal precisissimo Riekeles per il 40-14 a inizio terzo quarto. Un’interferenza difensiva (obiettivamente discutibilissima) mette i Broncos in condizione di o segnare, o tornare a casa: primo and goal sulle 2 yards. Al terzo tentativo Townsend corre personalmente in td per il 40-21, dopo il calcio di Baumann. Fine del terzo quarto.
Difesa grigionese più incisiva, si diceva. Ma non solo. I rossoblu tentano un calcio corto al kickoff e recuperano il pallone appena prima della metà campo. Due corse corte e due incompleti non valgono il primo down e palla a Basilea sempre, più o meno, a metà campo. Undici giochi, due primi down e passaggio decisivo per René Fink che riceve e porta il pallone oltre la goal line per il 47-21. C’è ancora spazio per l’offense grigionese che ce la mette tutta tentando l’impossibile, grazie anche a un ottimo ritorno di Provençal fino alle 40. Qualche corsa, un paio di passaggi e una manciata di penalità mettono i Broncos in swissbowl - stollmeyercondizione di segnare il 40-28 (Townsend più uno Baumann) e sul kickoff è ancora Provençal protagonista, recuperano l’ovale per i grigionesi sulle 40 di Basilea. Di Lukas Lötscher l’ultima segnatura della partita. Al kickoff breve ritorno di Harrington e BJ Denker che si inginocchia dando il via alla festa viola-arancio.

MVP della partita a un monumentale Corey Stollmeyer, sempre presente in attacco, in difesa, e negli special team. Nota “zebrata”: per Raymond Fouillet (oggi in posizione di Line Judge) si è trattato dell’incontro numero 1000, mentre per il “white cap” Roland Frauenstein dell’ultima partita della carriera in “bianconero”.

american football news – foto: sergio brunetti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2014, football, News, safv e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...