Arriva dagli States il nuovo americano dei Seamen

I “parametri” di Zamicheli, scovator di talenti per i Seamen

justin bellE’ stato il sito della Gazzetta dello sport a darne notizia in anteprima (qui). Il primo febbraio (data del Superbowl NFL) sarà presentato Justin Bell, ricevitore e defensive back da Ohio Dominican College (Div. II). Numeri interessanti per il giocatore che vestirà anche in blue navy la maglia numero 6. In tre anni di università ha collezionato 294 placcaggi (158 i solo e per due stagioni consecutive andando oltre i 100 placcaggi), 6 intercetti, 6 fumble ricoperti e 7 provocati. Discreta anche la prestazione come punt returner, con 32 calci ritornati per poco più di450 yards e 1 td in due anni.
Il giocatore degli Panthers giunge a Milano grazie al lavoro di Francesco “Tato” Zamicheli, DS dei marinai. Dove hai scovato Bell? “Justin è frutto di una mia ricerca… Evito “segnalazioni” in quanto spesso sono non in linea con le nostre esigenze e sono superficiali. Amo cercare negli angoli più nascosti giocatori di talento che, o per dimensioni fisiche o perche giocano in programmi di football minori, non riescono a entrare in Nfl o sono comunque al di fuori dalla grande attenzione. Quasi sempre questi sono i giocatori che meglio si adattano al football italiano ed europeo.
Hai dei contatti privilegiati? “Ho delle università di riferimento in Usa (ma Ohio Dominican non lo era!), cerco fra gli All American, fra i titolari inamovibili e, cosa molto importante, fra i giocatori che in 2 o 3 anni da titolare non hanno subito infortuni.
Beh, in effetti, gli infortuni possono rappresentare un “minus” non indifferente. E i numeri? quali sono i parametri di riferimento? “Per i runniungback che abbiano corso oltre 1.000 yds, per i difensori che abbiano almeno 80/100 placcaggi a stagione. Tra i quarterback cerco quelli lancino oltre 2.000 yds con il 60% di completi e che corrano almeno 300 yds a stagione al netto dei sacks“.
E poi? “Poi… Ore e ore di ricerca e tanta passione. Trovato il giocatore, o “i” giocatori, parte poi la fase più delicata: convincerlo a venire per un pugno di euro e attraversare l’oceano, cosa non sempre scontata per molti ragazzi americani. Tutto qui“.

American Football News – foto: europlayers.com

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2014, football, IFL, News e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...