I Seamen presentano Justin Bell

A cinque giorni dal test precampionato che li vedrà impegnati al Vigorelli con Aquile Ferrara e Lions Lucerna i Seamen accendono i motori per una stagione che li vedrà protagonisti su più fronti.

Justin Bell

Chi ha assistito ai primi allenamenti dei campioni d’Italia ha avuto il piacere, tra le novità presenti in campo, di ammirare il talento di Justin Bell, defensive back proveniente da Ohio Dominican University, chiamato nel Bel Paese per sostituire Dalton Hilliard e conferire ulteriore sostanza al reparto difensivo.
Accanto ai nuovi arrivati tra i quali spicca il nome del nazionale Alessandro Viatore e i senatori che hanno reso la difesa blue navy tra le più solide dell’Italian Football League, Bell è destinato a divenire punto di riferimento grazie alle capacità tecniche apparse evidenti fin dal primo approccio con il sintetico di via Arona.
Modello di serietà, ne siano riprova gli atteggiamenti fortemente positivi emersi al suo ingresso nel gruppo, Bell appare fin da subito un giocatore provvisto di grande velocità e tecnica di placcaggio, oltre che di un non comune senso della posizione.

E’ un immenso piacere fare parte della famiglia blue navy”, sono le sue prime parole.”Avrò modo di scoprire il football italiano del quale, fino ad oggi, possedevo poche informazioni. Francesco Zamichieli mi ha offerto l’imperdibile opportunità di continuare una carriera, quella nel football, che fin qui è stata fonte di infinite soddisfazioni e d’intraprendere un’esperienza di vita che spero possa essere positiva per me e per una squadra che mi ha accolto, letteralmente, a braccia aperte”. “Giocare con i campioni d’Italia è un onore e un impegno probante che spero di onorare nel migliore dei modi” continua il giocatore che più di tutti ha segnato la recente storia del suo ex college divenendo uno dei difensori più interessanti della NCAA division II. Prima di congedarsi dalla sua prima intervista italiana Justin ha fatto una promessa che non può sfuggire agli amanti della NFL:”Vi prometto che in occasione di una gara di campionato porterò mio cugino Le’Veon, runner di punta e rookie dell’anno nel 2013 dei Pittsburgh Steelers, sugli spalti del Vigorelli”. Una “campana in più”, ci verrebbe da dire” è pronta a suonare per dare la carica ai Marinai.

roberto rizza, ufficio stampa seamen – foto dario fumagalli

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...