Domenica il memorial Erika Lazzari

erikaTutto il mondo del football femminile si mobilita per ricordare Erika Lazzari. Sarà una giornata ricca di emozioni quella di domenica prossima, dedicata al ricordo della giocatrice delle Neptunes Bologna scomparsa prematuramente a causa di una rarissima malattia due anni fa.

Come detto, per la seconda edizione il memorial dedicato a Erika coinvolgerà tutto il football femminile italiano. Si tratterà infatti di una partita mista che vedrà in campo come lo scorso anno le Neptunes Bologna e le Red Rogues Sarzana, che però saranno rinforzate da giocatrici provenienti da Firenze, Pescara, Ferrara, Milano e Varese. La partita inizierà alle 14.30 al “Lunetta Gamberini” di Bologna, l’ingresso sarà a offerta libera e il ricavato sarà devoluto all’associazione nazionale Porpora Trombotica Trombocitopenica Onlus, che aiuta coloro che sono affetti da questa malattia e le loro famiglie.

Per spiegare meglio il significato della giornata ci affidiamo a Simona Venturi, dirigente delle Neptunes Bologna: «Dopo l’evento dello scorso anno, che fu una partita tra noi e le Red Rogues, stavolta abbiamo pensato a una sorta di All Star Game che coinvolgesse tutto il mondo CIFAF. Vivremo una giornata intera nel ricordo di Erika, perché in realtà inizieremo alle 10 con un allenamento congiunto, poi pranzeremo insieme e alle 14.30 saremo di nuovo in campo per la partita. Il ricordo di Erika è tuttora fortissimo. Io ho iniziato a giocare con lei, siamo state tra le fondatrici della squadra. Il numero 32, quello della sua maglia, è stato ritirato, oggi ci sono ragazze che non l’hanno mai vista ma che è come se l’avessero sempre conosciuta. E’ tuttora parte della squadra, la ricordiamo periodicamente, come ad esempio nel giorno del suo compleanno. Antonio, che era il suo fidanzato e gioca con noi, e i suoi genitori, sono più che mai parte della famiglia Neptunes. La mamma ogni anno organizza un’iniziativa a scopo benefico e raduna cantanti e artisti per uno spettacolo intitolato “a squarciagola”. Sono fantastici, ci seguono sempre e la scorsa stagione hanno consegnato il premio intitolato a Erika che viene assegnato alla miglior running back del campionato. Spero che domenica sia una grande giornata ma già da ora sono molto contenta del fatto che le società CIFAF abbiano risposto. Le ringrazio davvero tutte. Volevamo una giornata di sport, festa e amicizia. E grazie a loro sarà così».

IL NUOVO CAMPIONATO FEMMINILE Il memorial Erika Lazzari è anche l’ideale inizio della nuova stagione del football femminile, che si preannuncia di grande interesse. Quest’anno infatti saranno 8 società a contendersi il titolo di campionesse d’Italia, attualmente detenuto dalle Fenici Ferrara. Ci saranno due nuovi ingressi, le già conosciute Vibrie Salento e le ‘Elfe Firenze (Guelfi), entrambe al debutto nel campionato anche se con qualche partita alle spalle, soprattutto le salentine. Un progetto di sviluppo appena avviato tra Daemons Cernusco sul Naviglio, Redskins Verona e Seamen Milano toglierà dal gruppo 2014 la sezione femminile proprio dei milanesi, che andrà dunque a compattarsi e dare slancio alle NYX trovando, quasi sicuramente, un nome nuovo come fecero nel 2013 le Black Marines (unione tra le ferraresi Black Widows e le laziali Marines).

Due gironi previsti per un campionato che ha ancora alcuni aspetti da definire – si terrà sabato 21 a Bologna la riunione con le società – nonostante l’impostazione molto simile a quella del 2014 e segno – come confermato dal commissioner Zarbo – di un equilibrio quasi raggiunto, ma che non ferma le novità e la voglia di continuare a crescere. Il CIFAF ha iniziato con un clinic dedicato solo alle donne a fine 2014, ora con la partecipazione mista di atlete provenienti da diverse società per giocare nel ricordo di Erika Lazzari e, nel 2015, saranno organizzati altri impegni ufficiali che verranno valutati nella riunione di questo sabato, in vista dell’aumento di società attive nel settore. Tra tutte ricordiamo alcuni team come Bucks Brindisi, Jungle Queens Varese (Gorillas), Renegades Milano (Rhinos), Saette San Carlo (Blitz), nate recentemente ma con le idee chiare, soprattutto sullo sviluppo e sulle partecipazioni alle attività federali. Quello del football femminile è un viaggio sempre più appassionante, che domenica riparte nel nome di Erika Lazzari.

luca pelosi, ufficio stampa fidaf 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cifaf, football, News e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...