Cavaliers disarcionati in laguna

casco cavaliers - fotoenricomonteDopo una bella e convincente vittoria contro i Muli Trieste, arriva per i Castelfranco Cavaliers la prima sconfitta stagionale e ad infliggerla sono gli Islanders Venezia. A differenza di quanto visto in passato, il team di Kim Ewé non si è presentato a Mirano per fare da vittima sacrificale ma ha tentato in tutti i modi di mettere sotto una squadra veneziana che nel complesso ha però saputo meritare il trionfo nello scontro valido a definire la prima forza del girone.

Per dovere di cronaca la partita per i Cavaliers era cominciata abbastanza bene: dopo un three and out dell’attacco guidato da Andrea Zambon un vero e proprio pasticcio dello Special Team veneziano aveva permesso ai nostri di portarsi avanti per 7-0 grazie alla terza segnatura stagionale di Cecchin. Passati subito in vantaggio era lecito attendersi che i Cavs spingessero sull’acceleratore ma, dopo aver costretto i Blue Teal ad un terzo e lungo, una splendida ricezione lungo la sideline sinistra rimetteva in corsa il team veneziano spostando l’inerzia dalla parte dei padroni di casa e minando la compattezza Cavaliers.
E’ così che gli Islanders, grazie ad un Power Football ben supportato da una linea sul livello delle migliori Offensive Line LeNAF, iniziano a martellare i Cavaliers con un gioco di corse che porta a guadagni consistenti e permette di utilizzare le Play Action mandando in crisi il reparto difensivo capitanato da Michele Scudiero a Mattia Lago.
Rimanendo fedeli a questa filosofia e sfruttando una giornata negativa del pacchetto ricevitori castellano (con Andrea Zambon che trova in suo fratello Mattia l’unico alleato nella costruzione di un Passing Game almeno sufficiente) i padroni di casa prima impattano sul 7 pari e poi si portano sul 13-7.

Dopo l’intervallo si torna si torna in campo e almeno nelle battute iniziali non ci sposta da quanto visto nei primi due quarti: lo special Team Islanders rischia di concedere una Safety ma grazie ad un miracolo riesce addirittura a conquistare il primo down permettendo all’attacco di sfondare di nuovo per il 20 a 7.
Proprio quando la partita sembra destinata a chiudersi, ecco che i Cavs tirano fuori l’orgoglio ed iniziano una inesorabile rimonta che purtroppo resterà incompiuta; con lo scopo di aumentare la prestanza fisica della linea di difesa, Franco Bernardi inserisce Alessio Moretto come Difensive Tackle e sposta il DT Luca Brambilla nella posizione di Defensive End con il compito di limitare il più possibile il gioco di corse veneziano, dando una vera propria svolta all’incontro. Il gioco di corse di Venezia inizia a farsi poco produttivo e i tentativi dei Blue Teal si schiantano su una difesa tornata quella della partita contro i Muli: prima è Luca Tiatto che con un Sack forza un Fumble e permette a Davide Gobbo di involarsi verso la endzone per il 20-13, poi è Matteo Torresan che, con gli Islanders in Clock Killing Mode, forza un altro Fumble dando all’attacco castellano la possibilità di andarsi a prendere il 20 pari che significherebbe Overtime.
Gli Islanders sembrano in difficoltà e barcollano, ma sono soprattutto le mani dei ricevitori dei Cavs a tremare e tra un paio di blocchi sbagliati ed un paio di drop davvero sanguinosi i Cavaliers non sferrano il gancio decisivo, concedendo nuovamente il pallone agli avversari e di fatto permettendo ai Blue Teal di realizzare il Field Goal che chiude la partita a 10 secondi dalla fine del quarto periodo.

Finisce quindi 23-13 per gli Islanders, un risultato che pur testimoniando la superiorità dei padroni di casa lascia capire come sarebbe bastato un singolo episodio per avere un finale diverso. Pensare però a cosa sarebbe servito per vincere è un lusso che una squadra in costruzione e con una sfida contro i Saints Padova in programma tra qualche giorno non può concedersi.
Serve migliorare, serve crescere, serve impegnarsi sempre di più per vincere ed ottenere risultati migliori e già domenica i Cavaliers avranno la possibilità di dimostrare che questa stagione possono davvero giocarsi la qualificazione ai Playoff quando i Saints si presenteranno a San Martino di Lupari per ottenere la prima vittoria stagionale.

ufficio stampa cavaliers, foto enrico monte

piede di pagina

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...