Guelfi-Angels, che partita!…

guelfi angels 2015

Vittoria tanto importante quanto sofferta quella che I Guelfi portano a casa al termine di un match non bello ma veramente molto intenso ed emozionate. Successo importante visto che adesso la squadra di Coach Paciaroni è sola al comando del Girone B con tre vittorie in tre partite.

Partita iniziata male per i Guelfi che subiscono una lunga corsa del giovane running back pesarese Maltoni, Nazionale Under 19, stoppata da Benoni non lontano dall’area di meta. Nelle successive azioni Pesaro tenta ancora l’assalto su corsa, la difesa viola colpisce duro il running back ospite che perdere la palla che passa tra le mani del corner back fiorentino Tucci che non trattiene mentre la linea d’attacco Ascani degli Angels si tuffa in end zone e la ricopre per primo portando in vantaggio la sua squadra. Calcio addizionale tra i pali e Pesaro subito avanti sul 7-0. L’attacco fiorentino non riesce a rispondere mentre la difesa costringe al calcio di allontanamento gli Angels. Il ritornatore fiorentino però perde palla e gli ospiti tornano di nuovo in attacco all’inizio del secondo quarto ma questa volta ben fermati dalla difesa guelfa. Sul successivo drive offensivo, Firenze pareggia grazie alla spettacolare corsa di oltre 60yds messa a segno da Locatelli. Il calcio addizionale di Carboni finisce tra i pali per il temporaneo pareggio. Gli Angels ci riprovano ma la difesa fiorentina colpisce duramente i giocatori avversari che perdono di nuovo palla. L’attacco dei Guelfi non è in giornata e le squadre vanno negli spogliatoi sul sette pari. Da segnalare i molti infortuni da una parte e dall’altra, dovuti probabilmente anche ad un terreno di gioco in pessime condizioni.

Alla ripresa delle ostilità i Guelfi vengono fermati dalla difesa ospite mentre sul capovolgimento di fronte è il linebacker fiorentino Benoni che intercetta un lancio di Frazzetto non trattenuto da un ricevitore degli Angels. Questa volta l’attacco viola costruisce una bella serie offensiva grazie a diverse corse del giovane Carboni che poi vengono concretizzate dal touch down di Bardini che riceve un passaggio di Arcangeli ed entra intoccato in end zone. Carboni realizza anche il calcio addizionale per il 14-7 a favore dei padroni di casa. La difesa fiorentina ferma molto bene l’attacco degli Angels costretto in campo in formazione d’emergenza visto i numerosi infortuni. L’ultima frazione di gioco si apre con una nuova palla persa dall’attacco fiorentino. Gli ospiti in attacco sono in difficoltà e non riescono a farsi pericolosi. I Guelfi spingono sull’acceleratore e cercano di chiudere il match avvicina dosi all’area di metà avversaria grazie ad una lunga ricezione di De Vitis. La difesa pesarese respinge però i tre tentativi ravvicinati, i Guelfi optano per un calcio da tre punti che però non va a segno. Mancano poco più di tre minuti alla fine e ai Guelfi non resta che controllare l’attacco degli Angels che nel frattempo ha spostato l’esperto Angeloni in cabina di regia. Dopo alcuni piccoli guadagni gli ospiti colpiscono con un passaggio in profondità su una distrazione della secondaria difensiva viola e si riportano a poche yardes dalla segnatura. Gli ospiti provano a colpire sempre su passaggio ma vengono intercettati dal safety fiorentino Perasole che ritorna in end zone avversaria la palla dopo una cavalcata di oltre 100 yardes. Un record vanificato da un colpo in ritardo sul quarterback pesarese e che rende altri quattro tentativi agli ospiti da distanza ravvicinata. Questa volta Pesaro non si fa sfuggire l’occasione e segna con un passaggio di Frazzetto per l’esperto Catellani. Mancano una ventina di secondi alla fine e lo staff di Pesaro opta per provare a vincere la partita con una trasformazione da due punti. Prova a corre il forte quarter back Frazzetto ma la difesa fiorentina lo ferma da una sola yard dal successo. La partita sembra ormai finita ma le emozioni no. Gli Angels calciano corto il kickoff e riescono a recuperare palla. Pochi secondi alla fine e lancio della disperzzione che viene delfettato dalla difesa viola che mette al sicuro il risultato. Coach Paciaroni, costretto a seguire la partita dalla tribuna per un brutto infortunio al ginocchio rimediato la settimana scorsa per un colpo accidentale di un giocatore pisano, commenta così: “Partita strana, potevamo controllarla meglio e portarla a casa con molti meno patemi e invece abbiamo fatto l’impossibile per rovinarci la festa. Adesso per fortuna abbiamo una sosta nella quale speriamo di recuperare un po’ di giocatori che oggi erano assenti o che sono usciti dal campo malconci. Dobbiamo assolutamente riordinare le idee e rilanciarci se vogliamo salire di livello nei prossimi incontri.

Adesso sosta prima della partita contro i Seahawks a Bologna. Da segnalare, dopo il minuto di silenzio in memoria delle vittime dell’attentato di Tunisi, il calcio d’inizio calciato simbolicamente dall’Assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci.

ufficio stampa guelfi firenze

piede di pagina

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...