Seahawks, la vittoria sfuma a 2 minuti dalla fine

Lo BiondoLa rimonta, stavolta, s’è fermata a un passo dal successo. I Seahawks Bologna non riescono a ripetere il comeback di Pisa, ed escono sconfitti dal campo dei Titans Romagna, vittoriosi 15-14 in una partita caratterizzata dai numerosi colpi di scena.

Partenza in salita per i Seahawks, privi di Dartavilla, Galli, Gallerani, Montanari e Petrucci, che perdono anche Ognibene (distorsione alla caviglia) dopo appena tre snap: i Titans sbagliano un field goal, ma una penalità chiamata a Matias Righi concede un altro drive ai romagnoli, e stavolta l’all purpose Spada non sbaglia il calcio da tre punti. Altri due li regalano gli ‘Hawks sul successivo kickoff: Franzoni si inginocchia nella sua end zone, gesto che la crew arbitrale valuta come safety, avendo visto in precedenza un presunto tocco di palla da parte del ritornatore bolognese. Non migliora la situazione nel successivo drive d’attacco rossoblù, che termina con un lancio di Ventriglia intercettato da parte dell’onnipresente Spada (schierato in attacco come slot receiver, in difesa come free safety e negli special teams come kicker, punter e ritornatore), che però sbaglia il field goal frutto del successivo drive d’attacco dei padroni di casa. Non migliora la situazione nel secondo quarto per i Seahawks, che perdono anche Blozowskyy, espulso dagli arbitri. I Titans ne aprofittano, e dopo un altro field goal sbagliato da Spada, vanno in touchdown grazie a un pass da 2 yards di Fiordoro per Canuti (buono l’extra point di Spada) che vale il 12-0 all’intervallo.

Cambia la musica nella ripresa: i ragazzi di coach Degli Esposti accorciano con una sneak di Ventriglia, e dopo aver ricoperto un fumble grazie a Cardile, passano in vantaggio con una corsa da 8 yards di Lo Biondo, che aggiunge un’altra portata da due punti sulla successiva trasformazione. Il quarto finale si apre con le espulsioni di Matias Righi e di Lucchi (Titans), poi un intercetto di Castellari sembra mettere i Seahawks nelle condizioni di chiudere l’incontro, ma non arrivano altri punti. Tre, invece, li segna Spada con un field goal da 38 yards a poco più di due minuti dal termine: sono quelli del sorpasso (15-14) a cui i Seahawks non riescono più a rispondere.

«Anche stavolta abbiamo regalato due quarti agli avversari – spiega l’head coach dei Seahawks Piergiorgio Degli Esposti – evidenziando grossi problemi di concentrazione e di focalizzazione dell’obiettivo, ma sono contento della reazione che abbiamo avuto. I Titans non ci hanno dominato, e abbiamo dimostrato di saper giocare a football. Faccio i complimenti per la prestazione all’halfback Lo Biondo, ai ricevitori Ferri e Amidei e a tutta la difesa in blocco».

Per i rossoblù ora due settimane di sosta, poi l’11 aprile ci sarà l’esordio casalingo alla Lunetta Gamberini contro i Guelfi Firenze.

dario giordo, ufficio stampa seahawks

piede di pagina

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...