I Grizzlies si disfano dei Briganti

Gri-Bri 1

Il presidente dei Grizzlies Stefano Cicinelli lo aveva detto, dopo la sconfitta di domenica scorsa contro i Marines Lazio,  “il campionato dei Grizzlies comincerà domenica prossima” e così è stato, con i padroni di casa vittoriosi al termine dei quattro periodi di gioco.

In realtà la partita dei ragazzi in bluarancio non inizia nel migliore dei modi, con l’attacco dei Briganti in campo per gran parte del tempo nel primo quarto. Sugli scudi il QB americano Hoffman, che dimostra una grande intelligenza tattica leggendo bene le situazioni di gioco. Purtroppo i suoi ricevitori non sono sempre attenti e sciupano delle ottime occasioni droppando o non raggiungendo i lanci del proprio QB; è lo stesso Hoffman a chiudere il primo down per la sua squadra su corsa personale. Il secondo drive vede protagonista il ricevitore campano Di Monda, che chiude un altro down per i suoi dopo aver ricevuto un lancio dal solito Hoffman. Ma il momento d’oro del numero 4 dei Briganti sembra terminare qui, quando subisce un sack dall’orso Rubano che lo rimanda indietro di 7 yards. La partita si sblocca subito dopo la prima inversione di campo, ed è dalla difesa capitolina che arriva il primo TD dell’incontro: Vidau è bravo a capire le intenzioni del QB partenopeo anticipando il ricevitore avversario ed andando a varcare la goal line dopo una corsa di 23 yards; l’extra point al piede di Bianco fissa il punteggio sul 7-0. I partenopei rientrano con Hoffman che pesca Smorra e chiude un primo down, ma i successivi tre lanci non hanno esito positivo ed il possesso torna ai Grizzlies, subito alla conquista del primo down con una corsa di Morea, ma il successivo lancio di Iannello viene intercettato da Chitos che permette alla propria offense di rientrare in campo. La difesa di casa ce la mette tutta per rimediare al turnover e non trascorre molto tempo prima di vedere Lucariello mettere a segno un sack su Hoffman. Nel drive successivo il QB americano viene intercettato da Dula, ma una flag contro la difesa bluarancio vanifica la bella azione del defensive back capitolino, divenuto ormai sicuro punto di riferimento per i propri compagni di reparto. Il drive degli ospiti si conclude con un FG di 33 yards che non va a segno; nel drive successivo sono i padroni di casa a fallire un field goal da 44 yards, con la palla che esce male dallo snap e Bianco che non ha neanche la possibilità di calciare, lasciando il risultato invariato al termine della prima metà di gioco.

Nel terzo quarto l’offense dei Grizzlies appare subito decisa a cancellare l’opaca prestazione della prima metà di gioco riuscendo ad aumentare subito il proprio vantaggio con una corsa di 24 yards di Morea che porta lo score sul 14-0 grazie all’addizionale di Bianco. Gli ospiti sembrano accusare il colpo subendo l’aggressività della difesa di casa con Yovo sugli scudi che dapprima mette a segno un sack e subito dopo devia un lancio del QB partenopeo. Rientra così in campo l’attacco dei Grizzlies che conquista un primo down abbondante su corsa di Morea e successivamente mette a segno il secondo TD su corsa, questa volta di Arca per 29 yards; il successivo extra point non va a segno e lo score si attesta sul 20-0 per i padroni di casa. L’offense partenopea, interamente affidata alle iniziative dell’ottimo Hoffman e totalmente priva di un gioco sulle corse, se non nelle occasioni in cui è lo stesso Hoffman a cercare soluzioni personali, non riesce ad impensierire la difesa di casa permettendo ai Grizzlies, dopo l’ultima inversione di campo, di andare di nuovo a segno con una sneak di Ianniello che e fissa il risultato sul 26-0, in virtù del secondo extra point fallito. I Briganti onorano il campo fino all’ultimo secondo cercando di mettere a segno il TD della bandiera ma, arrivati a poche yards dalla endzone dei padroni di casa grazie ad una corsa di 25 yards del QB Hoffman ed una bella ricezione di 36 yards di Carriero, vengono ben fermati dalla difesa degli orsi arrivando al triplice fischio che fissa il risultato sul 26-0 per i capitolini.

Prima vittoria nel campionato di Prima Divisione, quindi, per i Grizzlies reduci da due sconfitte contro le prime forze del girone centro Dolphins e Marines; positiva, quindi, la prima delle tre partite contro team più “abbordabili”, in attesa del prossimo incontro con la storica formazione dei Warriors Bologna, reduce da una sconfitta di misura con i Dolphins, in una partita nella quale ha ben impressionato soprattutto la difesa felsinea; una partita dal sapore particolare, quella fra Grizzlies e Warriors, che evoca ricordi lontani: dal primo touchdown di Marco Volterra alla Lunetta Gamberini, nel campionato AIFA del 1982, ai tanti confronti che videro di fronte le due compagini, con alterne vicende, negli anni Ottanta.

 

Federico Falvo – Ufficio Stampa Grizziles – Foto: Federica Annoscia

piede di pagina

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...