Barbari, buona anche la seconda

barbari @ legio - foto g russoSeconda vittoria per i Barbari nel campionato di II Divisione Fidaf, che all’esordio casalingo hanno archiviato altri punti importanti e proprio nel derby contro la Legio XIII: una partita con grandi difese da ambo le parti e poi nel secondo quarto, sbloccata dai padroni di casa con il primo touchdown della carriera per il numero #25 bianconero, Serrani.
Una partita che per la prestazione, è stata sicuramente giocata meglio dai Barbari rispetto a quanto visto nella prima uscita di Cagliari, anche se molte difficoltà sono risultate evidenti sempre in chiave offensiva e merito alla Legio XIII, che in difesa, soprattutto nei primi due quarti ha giocato bene ed aggressiva, limitando le corse dei padroni di casa. Un primo quarto scialbo di emozioni con la difesa dei Barbari che ha mantenuto alto lo standard tenuto contro i Crusaders, ma l’attacco sembra ancora non girare a dovere: ha stentato soprattutto all’inizio per poi ingranare, ma fin troppo a rilento.

Un Di Giorgio più ispirato costretto a fermarsi anzitempo per un risentimento postumo di un colpo preso in terra di Sardegna, ma sostituito egregiamente da Alessandro Serrani. I nuovi schemi di coach Schollmeier hanno trovato alcune buone risposte dai ricevitori Matteo Passerini e Pistacchio, per quest’ultimo, un ruolo inusuale rispetto alle passate stagioni, chiamato a ricoprire anche i ruoli dell’assente Paparelli.
Il vantaggio siglato da Serrani nel secondo quarto ha dato sicurezza all’offense bianconera, permettendo a Di Giorgio di tirare un pò il fiato e comunque anche lui, autore di un touchdown prima della segnatura di Tommaso Passerini, capace quest’ultimo di ricevere anche l’extra point che ha mandato le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 20-0. La Legio dal canto suo ha puntato molto su Barrotta, sia sulle corse che nelle ricezioni.
L’intercetto in avvio di ripresa di Tognoli riportato in endzone ed i due punti di Pistacchio, hanno praticamente chiuso la partita. Lo scopo del derby era verificare la reazione dei ragazzi e provare le modifiche apportate agli schemi tattici. Privi di Paparelli, il gioco aereo è stato indirizzato anche sul veterano Pistacchio, relegato al doppio ruolo e autore di una prova eccelsa. Il touchdown di Matteo Passerini e l’azione a fine partita con Serrani in end zone, festeggiando i suoi primi punti in carriera con i Barbari, ha decretato la fine del derby, con una vittoria che però non sembra ancora convincere la dirigenza dei Barbari.
Non abbiamo espresso il “tradizionale gioco dei Barbari” – sottolinea il presidente Napolima almeno archiviamo positivamente le prime due partite della stagione. Adesso dobbiamo prepararci alla sfida con i Cardinals, una partita di quelle che potranno decidere l’andamento del campionato e poi, a Palermo, credetemi, sarà difficilissima”.
Elogi non sono mancati per alcuni atleti, tra cui Pistacchio in doppio ruolo, Matteo e Tommaso Passerini ed un plauso al quarterback D’Ottavi che ha portato al termine l’incontro, malgrado accusasse un brutto colpo ricevuto. Soddisfazione per la difesa, con il granitico Reitano a mettere a disposizione la sua esperienza e bravi nel coadiuvarlo, Pistacchio e Costantini, con un back field che si è reso protagonisti di intercetti con Gentili e Tognoli.
E adesso si pensa già alla trasferta di domenica a Palermo!

Walter Cherubini, ufficio stampa Barbari – foto Gabriele Russo

piede di pagina

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...