IFL: occhi su Vigorelli e Lunetta

panthers-seamen-01

Sesta giornata di campionato per l’Italian Football League. Ricco ed affascinante il programma del prossimo weekend, coi riflettori puntati sull’attesissima sfida tra la Milano blue navy e Parma.

Si parte proprio sabato sera dal Vigorelli, che accenderà le sue luci per illuminare il confronto tra i padroni di casa Campioni d’Italia ed i Panthers. L’ambiente Seamen sembra carico a molla, cinque vittorie consecutive tra campionato e Champions League e morale alle stelle, ma attenzione a non abbassare la guardia contro i rivali parmensi. Nonostante un apparente calo di forma fisica e psicologica, i ducali sono lì in vetta, con lo stesso record dei milanesi e con la ghiotta opportunità di vivere questa partita come un’occasione più che stimolante: affrontare i campioni in carica nella loro tana e tentare, in un sol colpo, di dar loro un gran dispiacere, riprendendo così anche la leadership della North Conference. Le statistiche sorridono ai ragazzi di Paolo Mutti, ma per battere un avversario tenace e ricco di virtù come i nero-argento, serviranno i migliori Marinai, quelli abili e disciplinati in campo ma anche quelli che sapranno mettere al di sopra di ogni cosa sacrificio, volontà, testa e cuore. All’andata, privi del loro regista Jonathan Dally, i Seamen hanno subito l’unica sconfitta stagionale (38 a 13 per gli uomini di Ivano Tira). Un 4 Luglio anticipato, quindi? Che adesso lo si definisca “derby d’Italia” o meno, la sfida tra Seamen e Panthers esercita sui tifosi ed appassionati una grande attrattiva. Al Vigorelli è previsto il pubblico delle migliori occasioni, per un match che senza dubbio non deluderà le aspettative in termini di spettacolo ed agonismo. Let the show begin!

Ad Ancona i Dolphins affronteranno i Grizzlies. I dorici, reduci dalla scorpacciata di punti contro gli orgogliosi e mai domi Briganti, accusano qualche defezione in ogni reparto ma si presenteranno a questo fondamentale appuntamento con il forte desiderio di consolidare la propria posizione in classifica nel cammino verso i playoff. I blu arancio capitolini, all’indomani del loro secondo prezioso successo in IFL (13 a 10 in casa delle Aquile), sembrano averci preso gusto e cominciano davvero a prendere coscienza dei propri mezzi. Lo stesso Daniel G. Levy, Head coach dei marchigiani, mette in guardia i suoi alla vigilia del match: “Non sarà una partita facile. I Grizzlies sono un’ottima formazione, con un ottimo coaching staff e giocatori italiani di primissimo piano, starà a noi mettere in campo il meglio di noi stessi”. Nella precedente sfida di andata a Roma i Dolphins vinsero per 37 a 14.

Al Primo Nebiolo andrà in scena la sfida fra Giaguari e Rhinos. I gialloneri sono reduci dalla prima meritata vittoria in Campionato ottenuta ai danni dei Lions la scorsa settimana ed hanno, almeno momentaneamente, allontanato lo spauracchio dei playout. Occasione d’oro per i ragazzi di coach Merola, un’eventuale vittoria dei quali potrebbe rilanciarli nella corsa al quarto posto, indispensabile per l’accesso alla post season. I neroarancio vengono invece dalla sconfitta interna contro i Panthers, ma se da una parte alcune lacune in fase d’esecuzione nei momenti chiave hanno evidenziato un ampio margine di miglioramento, dall’altra i ragazzi di Trabattoni hanno messo in mostra un’importante concretezza nel finalizzare le geometrie costruite da Pryor & Company, sottolineando la loro costante crescita di forma in questa delicata fase della competizione. All’andata i meneghini si imposero col punteggio di 21 a 6.

L’Alfheim Field di via degli Orti a Bologna sarà teatro dell’ultimo confronto in programma sabato sera, ovvero quello fra Warriors e Aquile. Gli All blue di Mauro Solmi hanno venduto cara la pelle nell’ultima gara del girone d’andata contro i forti Marines e adesso vogliono tornare a vincere di fronte al loro appassionato pubblico. Se la offense dei guerrieri è ancora alla ricerca della propria identità, la camaleontica ed efficace difesa è il vero punto di forza sul quale i giovani bolognesi possono e devono continuare a costruire le loro fortune. Gli estensi vengono dalla sconfitta di misura rimediata in casa ad opera dei Grizzlies ed hanno la grande occasione di riscattare il match dell’andata nel quale si arresero ai rivali bolognesi (28 a 23 lo score finale) dopo una gara combattuta colpo su colpo.

Domenica allo stadio Europa di Bolzano i Giants attendono i Lions. Primo incontro stagionale per i bergamaschi senza coach Andrea Vecchi, esonerato lunedì scorso. Il girone di ritorno dei Leoni, a caccia di una convincente prestazione che possa riportare entusiasmo all’interno del proprio staff, si apre con una sfida piuttosto ardua. Gli altoatesini, dopo un inizio di Campionato entusiasmante, hanno accusato la loro prima battuta d’arresto solo al cospetto dei Campioni d’Italia Seamen, in un match che da un lato ha un po’ ridimensionato il team di Argeo Tisma, dall’altro però non sembra aver minimamente intaccato le sue ambizioni, che rimangono quelle di una squadra decisa a lottare al vertice da adesso e fino all’epilogo della stagione. Nell’ultimo combattutissimo faccia a faccia dello scorso 8 Marzo i Giants espugnarono il campo di Bergamo col punteggio di 31 a 20.

Sempre domenica, ma a Roma, i primi della classe Marines sfideranno i Briganti, in un testa coda che li vede nettamente favoriti. I ragazzi di Stan Bedwell viaggiano a gonfie vele, sono l’unica squadra imbattuta della IFL e non hanno la minima intenzione di cedere il passo. Leader assoluti in buona parte dei dati statistici fra attacco e difesa, i biancocelesti di Fabio Pacelli vogliono proseguire il loro percorso netto e si avvicinano a questo impegno con moderato ma giustificato ottimismo, senza però sottovalutare il loro avversario. E’ vero che i partenopei hanno ancora la casella delle vittorie inchiodata sullo zero e che, nell’ultimo turno, hanno subìto una severissima batosta in quel di Ancona, ma è anche vero che i ragazzi di Matteo Garofalo non si sono mai dati per vinti in partenza ed hanno sempre lottato con grandissima dignità e lodevole orgoglio anche nelle situazioni più scomode e proibitive. Limpida e schiacciante l’affermazione dei capitolini nella gara d’andata, con un netto 50 a 7.

Luca Correnti Ufficio Stampa IFL – Foto Dario Fumagalli

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...