I Marines “ingabbiano” i Briganti

marines-briganti foto lucianocapra

Tutto come previsto, i Marines battono Napoli e si mantengono al primo posto.
Con un punteggio come 54 a zero al termine della prima frazione di gioco, salito a 70 al termine della gara, è evidente come il match sia stato totalmente dominato dai biancocelesti.
Grande prestazione sotto il profilo della concentrazione da parte di tutta la squadra, dai soliti noti, a tutti gli altri atleti che fino ad oggi non avevano ancora giocato molto.
Oggi davvero tutti i ragazzi a roster hanno dato prova di meritarsi il privilegio di scendere in campo con la maglia dei Lazio Marines e ci hanno regalato giocate bellissime.
Partiamo da Tommaso Pozzebon, che nei primi drive ha dominato la scena con ricezioni e successive galoppate in meta, per passare poi al quarto intercetto di Paolo Meneghetti che ne fa il leader italiano nella categoria. Ottimi i placcaggi del giovanissimo Atta, diciassettenne da cui i Marines si aspettano molto, ed i micidiali blitz centrali del suo compagno di reparto e parietà Mike Abera, che hanno aperto la strada al bellissimo intercetto riportato fino in meta dal cornerback Gabriele Borocci. Ubriacanti le finte palla in mano di Alessio Sollevanti e molte e cruciali le ricezioni di Jacopo Rendesi e Giorgio Villanelli, dall’altro lato della palla, Diego Bellini ha giocato con furia devastante la posizione di defensive end.
Il nostro Giovanni Biancolella ha finalmente ribadito il suo valore, dopo le ultime difficili prestazioni da titolare della Nazionale U19, con lanci precisi ed una capacità di improvvisare che ha permesso più volte all’attacco laziale di venire fuori dalla pressione avversaria. Festeggiamo con successo anche il rientro nella rotazione difensiva di Beamen Battistini, che ci è sembrato completamente guarito dall’infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per quasi due mesi. Monumentale, come sempre, la prestazione della linea di attacco, indimenticabile il blocco in corsa del gigante Pallini che ha facilitato la lunghissima galoppata del fullback Bussoletti verso la meta avversaria. Bravi anche Delbianco e Drago in difesa e bello il touchdown di Andrea Sollevanti. Chiudiamo con la giocata che ci è piaciuta di più, messa a segno dal runningback Pluto Lunari, una ricezione over the shoulder degna di ben altro livello, con un avversario addosso; fantastica!
Insomma, una prestazione che ratifica il percorso che questi Marines stanno intraprendendo, forgiando un gruppo di atleti di qualità in cui il gap fra titolari ed altri è davvero esiguo.

ufficio stampa  marines – foto luciano capra

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...