I Warriors cadono in casa

warriors-aquile fotobusiI guerrieri lo avevano immaginato: il ritorno sarà più duro del girone di andata. Purtroppo per gli uomini di Coach Solmi è stato proprio così.
Davanti ad un grande pubblico, finalmente senza la pioggia, l’Alfheim Field ha visto i Warriors entrare in campo non sufficientemente concentrati; poi, gli errori e la sfortuna hanno contribuito a rendere il tutto più complicato. Ma c’è poco da aggiungere, chi vince ha ragione, questo è football! La difesa è parsa sempre più determinata dell’attacco, ma in questo incontro qualche meccanismo non ha funzionato come di dovere.
L’attacco bianco/blu ha stentato molto contro una difesa che ha fatto il proprio lavoro. Il Ravens Raffini ha tolto lo zero dal tabellone dei bolognesi a risultato acquisito, quando l’inerzia del gioco oramai aveva intrapreso la strada del non ritorno per Bologna.
I Warriors sono ancora terzi (tre vinte e tre perse) e dovranno difendere questa importante posizione già domenica prossima a Napoli contro I Briganti; questo impegno diventa fondamentale per proseguire nel bel campionato che i giovani Blue stanno disputanto.
Peccato per l’occasione persa, ma la cosa importante è proprio quella di ripartire dalle sconfitte per ricostruire il cammino verso l’obiettivo finale.
Una buona dose di allenamenti e cariche motivazionali, saranno alla base della settimana entrante di lavoro perchè in questo sport il lavoro premia sempre ed proprio da lì che bisogna ricominciare.

Ufficio Comunicazione Warriors – foto Giulio Busi

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...