Blue Storms fermati dai Blacks

IMG_0455

E’ stata una partita a corrente alternata quella di sabato sera a Grugliasco (TO) per i Blue Storms. Primi due quarti di gioco da dimenticare, con una quantità tale di errori (soprattutto in difesa) da far saltare i nervi a tutto il coaching staff! La posta in gioco era alta: le chance di passare ai playoff alla testa del girone dipendevano tutte da questa partita e i Blacks non hanno sbagliato niente, dimostrando di meritarsi la posizione in classifica. Il punteggio all’half time, 28 a 6, parla chiaro: i Blue Storms faticano a ritrovare sé stessi.

Quando giochi con un QB di 18 anni ci può stare che paghi l’emozione all’inizio. I primi 5 passaggi sono caduti malamente incompleti, poi è uscito dalla bolla e ha dimostrato tutto il gran talento che ha e l’ottimo affiatamento coi suoi WR e RB.” sottolinea Giorgio Sivocci, coach responsabile proprio del gioco aereo bustocco. Nell’intervallo arriva la scossa. L’attacco comincia a macinare gioco: corse lunghe e proficue (grazie ad un recuperato Umberto Maj e a Fabio Masiero) e lanci ben eseguiti portano i ragazzi di coach Ganci sul 28 a 14 (primo TD ad opera di Andrea Fimiani, secondo di Umberto Maj con trasformazione da due punti di Matteo Capettini) ma il sogno di veder riaprire la partita si infrange pochi minuti dopo. I Blacks rispondono al TD bustocco con un bellissimo TD su ricezione, poi trasformato. 35 a 14. Inizia il quarto ed ultimo tempo di gioco. I Blue Storms non mollano e riescono nuovamente a varcare l’end zone grazie ad un lancio preciso nelle mani di Fabio Mazzoli. Altra trasformazione da due punti (Matteo Terramocci) e il punteggio si porta sul 35 a 22. Le emozioni, però non sono finite, per la gioia del folto pubblico sugli spalti. Di nuovo i Blacks rispondono colpo su colpo e vanno subito a segno. La trasformazione questa volta non riesce: 41 a 22. L’ultimo sussulto arriva grazie ad una lunga corsa del QB bustocco, Andrea Fimiani, che si invola in end zone e porta il risultato sul definitivo 41 a 28.

Non si può pensare di giocare solo un tempo e poter vincere una partita di football soprattutto quando affronti i primi in classifica. Primo tempo da dimenticare per noi e secondo tempo che ha invece visto in campo i veri Blue Storms.” Commenta coach Giovanni Ganci. “Adesso abbiamo due settimane per prepararci alla sfida contro i Daemons e lavorare per non ripetere più gli stessi errori di sabato sera.

Resta la convinzione dei propri mezzi: nessuno, in questa stagione, era ancora riuscito a rifilare 28 punti ai “macellai piemontesi” (come amano goliardicamente definirsi i torinesi) e questo è certamente il punto da cui
ripartire.

barbara allaria, ufficio stampa blue storms – foto giorgia villanova

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...