IFL – Mambelli: “Lavorare tutti insieme per la crescita del Football in Italia”

enrico-mambelli-2A meno di due mesi dall’appuntamento più atteso della stagione, il Super Bowl del prossimo 4 Luglio al Vigorelli di Milano, cogliamo l’occasione per fare due chiacchiere con Enrico Mambelli il Presidente della Italian Football League, sempre in viaggio per lavoro ma non per questo meno disponibile a soddisfare alcune nostre curiosità dopo il suo recente viaggio a Los Angeles dagli amici Lakers e soprattutto presso gli Uffici di NFL Network, per negoziare ulteriori possibili alleanze.

Ciao Enrico e bentornato, anche se a rigor di logica sei tu il padrone di casa… Il mio ruolo è da semplice “Amministratore del Condominio IFL”, le cui 12 squadre sono i veri padroni di casa..

Allora, cominciamo con un tuo giudizio in generale sull’andamento della stagione 2015. Uno sguardo a 360 gradi sul torneo in corso, dalla formula a doppia Conference (North & South) al livello tecnico complessivo delle formazioni in campo… Sono stato eletto post creazione dei due Gironi e credo che la domanda vada posta e chi ha deciso di farlo. Da parte mia posso solo dire che appare più omogeneità di risultati, salvo alcune eccezioni, con conseguente maggiore interesse per le singole partite. Credo poi che il risparmio sui costi di trasferta sia stato evidente…

Come procede il tuo piano d’azione per riuscire a dare sempre maggiore visibilità al nostro sport nel “Bel Paese”? Quali i principali punti sui quali stai concentrando i tuoi sforzi? Il piano d’azione è quello di valutare al meglio il Campionato in corso per proporre modifiche logiche nel prossimo e tante cose stanno emergendo. Poi l’obiettivo è quello di avvicinare al movimento degli “ambassador” qualificati che ne amplifichino la notorietà. Last but not least, fare lavorare INSIEME i Presidenti IFL con lo scopo unico di alzare il livello del Campionato.

Il Football in Italia può e deve essere un autentico spettacolo dentro e fuori dal terreno di gioco. Hai potuto assistere di presenza ad alcuni match quest’anno. Che opinione ti sei fatto sulle capacità organizzative raggiunte dagli staff delle varie società di IFL? Dove e come si può migliorare? Motivi di lavoro mi portano spesso all’estero e non ho visto molte partite ma quelle che ho avuto modo di vedere dei Grizzlies, Dolphins ed Aquile avevano in comune dei bei campi erbosi sintetici e naturali su cui si è giocato ed una omogeneità positiva delle divise dei giocatori che danno una buona immagine di base per le foto e la televisione, condizioni indispensabili per “vendere”il prodotto. Poi per quello che riguarda il gioco, senza dubbio gli americani fanno la differenza ma finchè gli italiani sono stati “in forma” le partite avevano un buon equilibrio. I miglioramenti necessari saranno nel rinforzare le giovanili ed avere una preparazione fisica molto più solida da parte degli italiani, oltre ad un lavoro più solido in allenamento sui fondamentali tecnici.

La tua esperienza professionale, come hai ben detto prima, ti porta spesso a confrontarti con realtà estere dalle quali poter trarre fondamentali spunti per riuscire ad “importare” filosofie e meccanismi di integrazione fra sport e cultura. A quali modelli possiamo ispirarci per fare esplodere nuovamente la meravigliosa disciplina del Football Americano qui in Italia? Beh, basta fare quello che fa qualunque azienda organizzata: chiarezza di obiettivi ed esecuzione affidata a buone professionalità. E’ a questo che miriamo con il Consiglio IFL.

Qualche mese fa parlasti di un progetto ambizioso, quello di riuscire a portare prima o poi un match di NFL nel nostro paese. Credi che sia un’utopia? Esistono sul nostro territorio delle strutture in grado di rispondere alle esigenze dei colossi sportivi e commerciali d’oltreoceano? Il progetto ambizioso era quello di portare la NFL in Italia e lo abbiamo fatto agli Europei del 2013, facendoli investire al Vigorelli con il loro prodotto Game Pass, da allora i rapporti si sono sempre rinsaldati durante i miei viaggi in Usa. In merito ad una gara NFL in Italia, credo ci sia poco da fare, sia per l’esclusiva che ha Londra per un paio d’anni, sia perchè gli unici due stadi a Roma e Milano che possono sostenere l’afflusso di  80.000 persone per queste partite non sono di privati ed i pubblici proprietari non credo possano fare un’offerta alla NFL. Sono molto fiducioso che il Presidente della Roma Calcio, l’americano James Pallotta, possa invece fin da subito impostare l’arrivo della NFL o dei College nel suo Stadio appena sarà pronto, casomai con i miei 49ers contro i suoi Patriots…

Il Super Bowl, attesissimo epilogo della stagione, godrà del fascino di una location quanto mai idonea come il Vigorelli di Milano. Ci parli un po’ di cosa bolle in pentola? Quali le iniziative a contorno dell’edizione di quest’anno?  Spettacolo allo stato puro, offerto in campo dalle finaliste e fuori campo da un maestoso Tail Gate  organizzato da J4Milan, la società che organizza gli eventi per il Consolato e la Camera di Commercio Americana, che garantisce una formula Made in Usa fuori dal campo in merito agli spettacoli tipici ed al cibo tanto amato in Usa: hamburger, hot dog e quant’altro. Come IFL offriremo lo spettacolo il Sabato sera, mentre venerdì e domenica si esibiranno le finaliste di Seconda e Terza Divisione per un totale di 3 giorni di spettacolo per gli amanti di questo sport…

Neanche a dirlo, ma… azzarderesti un pronostico sulle due finaliste del Superbowl 2015? Nella mia obbligatoria neutralità mi auguro una bella finale tra Nord e Sud…

L’ultima parola a te, Enrico…un messaggio, un invito..a tutti gli appassionati che seguono il Football Americano in Italia. Venite TUTTI al Vigorelli ed innamoratevi dello sport USA più spettacolare!

Luca Correnti

 

Luca Correnti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...