Islanders, addio playoff

islanders vs saints

Serata sottotono per gli Islanders Venezia, che sabato sera sono stati sconfitti 23-0 dai cugini dei Saints Padova e devono dire addio alla qualificazione alla post season del campionato di II° Divisione. Il match ha comunque offerto  ottimi spunti grazie al supporto di “Easy Sport Marketing”, con cui è stato possibile creare un evento sportivo a tutto tondo con lo scopo principale di raccogliere fondi per Emily, una bambina portatrice della Sindrome di S. Filippo. Dolci e biscotti, venduti per l’occasione, hanno reso meno amaro il risultato al numeroso pubblico, intervenuto per sostenere i ragazzi di coach Annibale in un derby sentitissimo al quale gliIslanders arrivavano con un roster rimaneggiato.Bravi i Saints a  sfruttare al meglio tutte le occasioni concesse dai blu teal colpendo nel secondo e quarto quarto. Per gli isolani prossimo appuntamento domenica 24 maggio, con l’ultima trasferta a Udine contro i Draghi, cercando di chiudere con una vittoria questo campionato 2015.

La Cronaca. Dopo lo spettacolo dell’entrata in campo degli Islanders accompagnati dalle chearleaders Teals, il coin toss premia proprio i veneziani che scelgono di ricevere il pallone nel secondo tempo. Kick off blu teal e palla in mano ai Saints Padova. Le difese dominano gli attacchi, complici anche alcuni errori di ricezione da ambo le parti, e il primo quarto scivola via senza segnature. Le cose più belle le fanno vedere i difensori veneziani, con due spettacolari sacks ai danni del quarterback patavino Sabbadin, prima con Simone Canal, per una perdita di 9 yards, poi con Longo per 5 yards.

A scuotere i numerosi spettatori sugli spalti ci pensa però la difesa dei Saints, con Griggio, che intercetta un lancio del quarterback veneziano Barbaro indirizzato a Sportillo, riconsegnando palla a Padova e interrompendo un buon  drive della squadra di casa. L’attacco veneziano subisce il colpo e qualche gioco dopo, Barbaro ripete l’errore facendosi di nuovo intercettare, questa volta da Donati che riporta palla per 45 yards fino alla linea delle 11 yards difensive veneziane. Da li, facile corsa del runner patavino Masiero che buca al centro e dopo il calcio addizionale  di Petrolati, il tabellone segna 7-0 Padova. Gli Islanders rientrano in campo cercando di mettere insieme una strategia offensiva che possa dare continuità al gioco e impensierire la difesa padovana. La serata, però è di quelle no, e fatta eccezione per una bella ricezione in tuffo del rookie Stefano Favaro, l’attacco blu teal costruisce poco, concedendo anche un sack per 6 yards. Dopo un altro drive padovano che finisce con un nulla di fatto, il primo tempo si chiude con i padroni di casa sotto 7-0.

Nel terzo quarto l’inerzia della partita rimane inizialmente in equilibrio: gli Islanders costruiscono qualche buona azione di corsa, ma il gioco aereo non incide. Con la difesa padovana che inizia chiudere tutti i varchi, gli Islanders non riescono a muovere più il pallone in maniera continua e inanellano una serie di drive che si concludono tutti con un punt. La stanchezza inizia a farsi sentire in entrambi gli schieramenti, ma i runner padovani Garofalo e Masiero, hanno ancora qualche spunto  interessante e con un paio di corse esterne, riescono a portare palla fino alle 5 yards difensive veneziane. Altra corta corsa con Garofalo e seconda segnatura di giornata per i Saints. Il calcio è  buono e punteggio che va sul 14-0 per Padova. A questo punto, con il risultato ormai compromesso, il coaching staff, per dare continuità al progetto di crescita, fa entrare in campo numerosi rookies provenienti dal Farm Team e dal settore giovanile tra cui il giovane quarterback Dario Annibale, non ancora diciassettenne, che pur sotto pressione, sfodera personalità e completa in rapida successione due bei lanci per i rookie Bidoia e Casarin, prima di ridare palla ai Saints per un intercetto. Con meno di cinque minuti da giocare Padova chiude la partita: prima Sabbadin pesca in endzone Giustozzi per il 18-0 e sul finire di quarto quarto, Petrolati calcia il fieldgoal del 23-0 finale che fa calare i titoli di coda sul match e con gli Islanders che salutano, per la stagione 2015, il caloroso pubblico casalingo rimasto a incitare i giocatori fino al fischio finale.

I commenti.Purtroppo le assenze per infortunio si sono fatte sentire proprio nella fase finale di campionato” il rammarico di coach Diego Mondin, “avere uomini freschi e al 100% sarebbe stato importantissimo. Con l’attacco che stentava, gli intercetti subiti ci hanno messo in una condizione di perenne difesa. Troppo, per riuscire a tenere una squadra in grande spolvero come Padova. Grande prova di Piovesan che in difesa ha placcato, ha messo pressione e coperto con grande impegno”.

Siamo riusciti a tenere testa per più di tre quarti a un’ottima squadra” sottolinea coach Marco Volpi, “la nostra difesa ha retto molto bene e letto la partita in modo impeccabile. Purtroppo, alla fine i troppi minuti in campo si sono fatti sentire e la stanchezza, insieme ad alcune defezioni durante la partita, hanno consentito a Padova di trovare i due TD della sicurezza. L’attacco anche questa partita ha alternato cose positive a negative, che sommate tra loro hanno portato alla terza gara senza segnature. Un vero peccato perché meritavamo qualcosa di più. Buona prestazione dei ricevitori rookies, che hanno realizzato alcune ricezioni importanti, frutto di molto lavoro durante gli allenamenti. Ora l’obiettivo e di chiudere questa stagione in modo positivo e iniziare ad organizzare il lavoro per la postseason”.

Matteo Caroncini, ufficio stampa islanders – foto Mattia Radoni

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...