Seamen, derby amaro

sea-rhi 2015 lucanava

Due indizi costituiscono sempre una prova. Le prestazioni opache offerte con Giaguari e Lions fanno da prologo alla prima crisi stagionale dei Seamen, sconfitti nel derby dai Rhinos e ora in posizione di classifica che perde di brillantezza in ottica play off. Con le prime piazze che divengono a rischio servirà raccogliere le idee in fretta per non compromettere nell’ultimo impegno di regular season, sabato prossimo con i Giants,
quanto fatto nella prima parte del torneo. Il secondo derby dell’anno si rivela una trappola ben ordita nella quale i Rhinos, in parabola ascendente, controllano il punteggio fin dall’inizio, 10 a 0 nel primo quarto, mantenendo a distanza i Marinai incapaci di prendere le misure a un incontenibile T.J. Pryor.

In ritardo di nove punti all’half time, 7 a 16, la Milano blue navy cerca di reagire nella seconda parte del confronto, senza riuscire mai a limare il gap, complice una prestazione difensiva, al pari di quella complessiva della squadra, interlocutoria. L’assenza di Gianluca Santagostino e di alcuni elementi chiave si fa sentire eccome nell’occasione togliendo peso specifico ai reparti. A poco valgono i touchdown di Jonathan Dally, per il momentaneo 7 a 10, di Lorenzo Vezzoli (15-23) e di Stefano Di Tunisi a fissare lo score sul 22 a 30.

Gli otto punti di margine consentono tuttavia ai Marinai di preservare il vantaggio negli scontri diretti su tutte le dirette concorrenti, Panthers, Rhinos e Giants, con questi ultimi che saranno ospiti al Vigorelli, tra una settimana, per quello che rappresenta il match decisivo per definire il futuro. In sede di consuntivo i Rhinos meritano i complimenti per quanto fatto vedere sul campo, ma resta comunque la speranza che da qui all’inizio della post season i Seamen saranno in grado di allestire una squadra nuovamente all’altezza per tentare l’assalto a quel tricolore che oggi appare più lontano. La consolazione arriva dallo spettacolo offerto dai tifosi sugli spalti di via Arona che riconcilia, al di là degli interessi di classifica, con i valori più puri dello sport.

roberto rizza, ufficio stampa seamen – foto luca nava

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...