Warriors, ecco i playoff

warriors bologna foto busi

Appena due anni dopo la nascita del progetto “All-Blue” i guerrieri sono arrivati ai playoff della massima serie del campionato nazionale.
Pur se sconfitti 36 a 20 domenica a Roma contro i Marines, la concomitanza della sconfitta delle Aquile di Ferrara contro i Grizzlies Roma, ha regalato l’accesso alla fase finale con una giornata di anticipo sul programma. I guerrieri se la dovranno vedere quasi certamente con contro la prima del girone Nord, i Panthers Parma definiti da molti come i principali pretendenti al titolo. L’importante, però, è il fatto di esserci, come si dice, “senza pagare il biglietto.
Il Presidente Maurizio Benassi, l’Head Coach Mauro Solmi, il Quality Coach Giorgio Longhi, tutti i dirigenti, gli allenatori, lo staff e gli sponsor, si sono stretti attorno alla squadra di questi giovanissimi ragazzi che hanno lottato già nove volte contro avversari spesso fisicamente più dotati ottenendo meritatamente il passaggio alla seconda fase perché lo hanno voluto con tutte le loro forze e con una volontà degna solo di chi ha un grande progetto davanti. Il progetto “All-Blue”, ci preme ricordarlo, non ha soltanto escluso la possibilità di contare sui ragazzi americani, che tantissima differenza stanno facendo nelle formazioni leader, ma ha assistito anche alla partenza verso altri lidi di alcuni dei più quotati ragazzi italiani che hanno ritenuto di scegliere strade diverse da quella guerriera.
E la gioia di oggi non è inferiore, perché la sconfitta contro i primi della classe è arrivata dopo un incontro giocato con solo 21 elementi, alcuni non tanto integri, qualcuno in doppio ruolo per sostituire gli assenti. 24 a 20 per i Marines alla metà del confronto, con Berezan e Masi in td più una safety della difesa dei Blue che ha sempre messo in difficoltà gli avversari. Il resto è statistica, e merito dei romani che non occupano il primo posto per caso, ma per esserselo costruito allenamento dopo allenamento, partita dopo partita.
Sabato prossimo, 6 giugno, alle 17 i Warriors affronteranno l’ultima fatica della regular season ad Ancona contro i Dolphins che saranno comunque secondi del girone indipendentemente dall’esito finale.
Nel weekend successivo inizieranno i playoff e se li giocheranno soltanto le prime otto formazioni; due lombarde, due laziali, due emiliane, una altoatesina ed una marchigiana.
Bologna é degnamente e meritatamente rappresentata dai guerrieri bianco/blu, una storia che vive da 34 anni con orgoglio e determinazione degni delle migliori avventure sportive di una città che li ha fondati e seguiti durante il loro percorso.

ufficio stampa warriors – foto giulio busi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...