Guelfi buona la prima. Dopo i Cardinals, ora testa agli Hogs

Guelfi vs CardinalsObiettivo raggiunto, ma che fatica: i Guelfi Firenze battono i Cardinals Palermo  21 a 14 nei quarti dei playoff, al termine di una partita molto combattuta, e volano in semifinale, dove sabato prossimo incontreranno gli Hogs Reggio Emilia.

I fiorentini confermano la loro imbattibilità con nove vittorie su nove, ma i Cardinals non hanno fatto sconti: il team di coach Paciaroni parte bene, e dopo una prima fase di studio al quarto minuto di partita De Vitis riesce ad approfittare di un passaggio di Arcangeli per segnare il primo touchdown della partita e sbloccare il risultato. Può sembrare l’inizio di una partita in discesa, ma nel secondo quarto i Cardinals fermano l’attacco fiorentino recuperando palla con Bova, che poi segna il touchdown che riequilibra il risultato, anche se i palermitani falliscono la trasformazione da due punti. A un minuto e venti dall’intervallo, in campo succede di tutto: dopo nemmeno quaranta secondi i Guelfi allungano ancora con De Vitis, che sempre su passaggio di Arcangeli segna un touchdown portando il risultato sul 14 a 6. Ma non è finita: l’attacco dei siciliani viene intercettato da Benoni,  che rende palla all’attacco fiorentino, ma a venti secondi dalla fine Arcangeli lancia un intercetto e rimette in corsa l’attacco dei Cardinals, che non si lasciano sfuggire l’occasione;  Abbadessa segna su passaggio di D’Amico, e gela il Guelfi Stadium: a tempo scaduto il quarterback siciliano segna la trasformazione da due punti e le squadre tornano negli spogliatoi sul 14 pari.

Una doccia fredda anticipata per i Guelfi, che però non accusano il colpo, e tornano carichi in campo, segnando la riscossa che li porta alla vittoria finale: l’episodio decisivo al terzo minuto, quando Bardini segna su passaggio di Arcangeli portando il risultato sul 21-14. I Cardinals non mollavano il colpo, ma la difesa dei Guelfi, guidata da un Benoni in forma nazionale, sale in catttedra e regge a tutti gli assalti dei palermitani, recuperando ben cinque palloni su intercetto, e chiudendo di fatto la partita.

Grandi festeggiamenti in casa viola, con coach Paciaroni che commenta soddisfatto: «Ottima partita, contro avversari molto validi; ci siamo complicati la vita da soli, ma i ragazzi sono stati bravissimi a non mollare e a tornare sempre in partita. Sono orgoglioso di loro, ma dobbiamo considerare questa partita solo come un punto di partenza: adesso incontreremo gli Hogs, che sono la nostra “bestia nera”. Sarà dura, durissima». Già, gli Hogs: una macchina da gioco che segna minimo 40 punti a partita, i Guelfi non li hanno mai battuti. I fiorentini si congedano dal loro pubblico nel migliore dei modi: imbattuti, e lanciati verso la finale. Ma a Reggio Emilia sarà tutta un’altra partita.

Daniel Meyer, ufficio stampa Guelfi Firenze

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...