Finali e Italian Superbowl. Comincia oggi il lungo weekend del football italiano

2015-07-02 13.04.59Ci siamo, stasera scenderanno sul sintetico del Vigorelli le prime due squadre finaliste a caccia del primo titolo italiano in programma. Veterans Grosseto e Chiefs Ravenna si affronteranno alle 20:00 per disputarsi il NineBowl 2015.
Le protagoniste del Nine Bowl 2015 sono Ravenna e Grosseto. L’attacco stellare dei “fifty” Chiefs contro la difesa arcigna dei Vets, le temibili scorazzate della scheggia Michele Maltoni, contro il gioco aereo orchestrato da Elvis Tarroni. Tanti gli elementi di confronto per una sfida lungamente attesa, che Venerdì sera scriverà la parola “fine” sulla stagione 2015, consegnandoci il nome dei nuovi Campioni di Categoria. E’ l’evento inaugurale del weekend dedicato alle finali dei campionati italiani di football americano.

ChiefsVeteranschiefs_ravenna_2015Percorso netto per i Chiefs Ravenna, che si presentano a questo appuntamento con l’invidiabile record di nove vittorie su altrettante partite disputate e soprattutto con una media-punti incredibile (più di 50 ppg – points per game). Quasi speculare il sentiero tracciato dai rivali grossetani, con la sola eccezione della sconfitta rimediata in regular season al cospetto degli ex-campioni in carica Red Jackets, eliminati in semifinale proprio dai ravennati neo Campioni della North Conference. Gli uomini di Michele Agnoletti sono reduci da due confronti spettacolari, al termine dei quali sono usciti meritatamente vincitori: il duello all’ultimo respiro con Sarzana (59-58) e la battaglia in Finale Nord contro i mai domi Thunders Trento (56-48).

Veterans GrossetoGli All-Blacks maremmani hanno prima eliminato dalla competizione i vice-campioni Steelers (35 a 21) e poi sono andati a vincere a Catanzaro, in casa degli Highlanders (13 a 12), in un match combattuto e ricco di emozioni. Ospite d’eccezione sarà il mitico Marco Belinelli, che presenzierà al Coin Toss e siederà in tribuna a fare il tifo per il fratello Enrico, in forza al reparto difensivo dei Chiefs allenato da coach Igi Baldini.

Neptunes One TeamSi continua domani con tre incontri che valgono altrettanti titoli: alle 12 la finale del campionato femminile CIFAF, che vedrà affrontarsi le Neptunes Bologna e One Team (la formazione “mista” che raccoglie elementi provenienti da Sirene Milano, Nyx Cernusco e Squawks Verona). Chi vince andrà a scrivere il proprio nome nell’albo d’oro, dopo Lobster Pescara (2013) e Fenici Ferrara (2014). Alle 20 con il kickoff del XXXV Italian Superbowl. Per concludere, domenica alle ore 18 la finale tra Blacks Rivoli e Hogs Reggio Emilia per il titolo di seconda divisione.

NeptunesTornando al “femminile”, le Neptunes avranno una seconda opportunità, dopo la sconfitta in finale per mano delle Fenici Ferrara, quindi la sete di rivincita sarà doppia, proprio perché sfideranno l’unica squadra in grado di batterle in questa stagione. I due teams infatti si sono trovati insieme nel girone nord, con la vittoria per 15-12 delle One Team, capaci di prodursi nella giocata decisiva a soli 40 secondi dal termine. Da quel giorno in poi, peraltro, per le bolognesi sono arrivate solo vittorie. Che in campo ci sia il meglio del football femminile, non c’è dubbio. Si affrontano infatti l’attacco più prolifico del torneo per punti segnati e yards guadagnate (One Team) e la difesa meno battuta per punti subiti e yards concesse (Neptunes). Persa la prima partita, le Neptunes si sono rifatte superando in successione Red Rogues Sarzana, ‘Elfe Firenze, Vibrie Salento e Marines Lazio senza mai concedere punti. Iara Zanna e Carmen Marino primeggiano nelle statistiche relative ai placcaggi, mentre nel backfield biancoblù spiccano i tre intercetti della safety Marta Brusa. Complici gli infortuni dei runningbacks Giada Zocca e Laura Landi, Zanna e Brusa hanno dato un notevole apporto anche in attacco, formando con Veronica Porru un temibile trio in grado di bilanciare il gioco orchestrato dal quarterback Laura Zamboni, storicamente orientato sui lanci, con il tight end Carlotta Giovannini come bersaglio principale.
Affrontiamo una squadra molto forte – dichiara l’head coach delle Neptunes Claudio Biavati, abilissimo nel trasmettere al gruppo tutta la sua esperienza di oltre due decenni di football giocato ad alti livelli – l’unica capace di batterci e che non si è mai arresa quando si è trovata sotto nel punteggio. Le nostre avversarie sono complete, forti fisicamente e tecnicamente preparate, ma noi ci siamo guadagnati una seconda possibilità per vincere il titolo: faremo di tutto per non sprecarla”.

19.4.2015 campionato di football americano femminile, o Flag Football. campi di Rugby Gavagnin, Montorio (VR) one team vs neptunes bologna NELLA FOTO:

Altrettanto determinate sono le One Team, squadra frutto dell’unione di Nyx Cernusco S/N, Sirene Milano e Squaw Verona, arrivate imbattute alla finale. Da tenere d’occhio il quarterback Elizabeth Poli e i runningbacks Erica Nicola (vincitrice un anno fa del trofeo “Erika Lazzari”, destinato al miglior runningback del campionato) e Ilaria Adami, tutte molto efficaci nel gioco di corsa. Ma anche la difesa non è affatto da trascurare: al di là dei numeri, giocatrici di esperienza come Melissa Pezza, Eva Gnouamozi ed Eleonora Sonzogni sono in grado di mettere pressione a qualsiasi tipo d’attacco. Questo il commento dell’head coach delle One Team Paolo Sonzogni: “Arriviamo a questa finale al termine di un’ottima stagione, che ci ha visti affrontare bene la difficoltà di amalgamare tre realtà diverse. Un modello che credo sia replicabile nell’ottica di un’espansione del football femminile, considerando anche che in futuro serviranno roster più ampi. La squadra è carica e pronta per questa finale, siamo passati attraverso il cattivo tempo e il caldo di questi giorni. Siamo consci del fatto che affrontiamo un avversario forte e molto cresciuto rispetto a quando ci siamo sfidati a inizio stagione. Ma siamo cresciuti anche noi. Mi aspetto una gara altrettanto incerta, come quella di regular season, ma a un livello più alto”.

Finalmente, con inizio alle ore 20, il Superbowl numero XXXV. In campo le stesse squadre degli ultimi due anni: Seamen Milano e Panthers Parma. Al momento una vittoria per parte. Presentato ieri al Vigorelli, lo storico velodromo milanese, ormai diventato tempio del football, il Superbowl XXXV sarà il culmine di un weekend tutto a Stelle e Strisce, con la sponsorizzazione della NFL e l’associazione J4 Milan che ha deciso di festeggiare il 4 luglio, il giorno dell’indipendenza che coincide proprio con il XXXV Italian Bowl, associando il consueto “American festival” proprio alle finali dei campionati italiani.

In rappresentanza delle due prime finaliste del primo “Super Ball”, disputato nel 1981 a Santa Margherita Ligure tra Rhinos Milano e Frogs Legnano, saranno presenti al coin toss cinque capitani onorari per squadra. Grazie alla collaborazione di Gunnar Cautero, ecco chi sarà presente a metà campo domani sera:
Rhinos Milano: Toni Nori #32 RB (MVP SB I), Pietro Zoncati #52 ILB, Gunnar Cautero #75 OT, Marco Del Freo #76 DE, Stefano Colombo #85 TE
FROGS GALLARATE: Elio Pezzotta #1 DB, Pierpaolo Gallivanone #12 QB, Sandro Ghione #72 DE, Antonio Adamo #79 OT, Fabio Esposito #85 TE.

superbowlA fare gli onori di casa è stato Raffaello Pellegrini, per la terza volta consecutiva organizzatore dell’evento con la sua “Pro Estense”: “E’ una sfida importante per noi. Fino all’anno scorso giocavamo in casa, stando a Ferrara. Quest’anno abbiamo raccolto la sfida di organizzare l’evento a Milano e faremo di tutto per realizzare uno spettacolo degno del XXXV Italian Bowl. Il nostro è uno sforzo importante, per cui ringrazio gli sponsor: NFL, New Era, Fedex, Sky, Timex, Virgin Radio, KeyPro, IFL Magazine e Sportitalia, che assicurerà la diretta tv in chiaro della finale di sabato”. Questo il commento di Enrico Mambelli, presidente IFL: “Sono felice di rappresentare due squadre come i Seamen e i Panthers e di essere a Milano, una piazza importante per la storia del football. Con gli Europei del 2013 fummo il primo evento legato a Expo ed avere Expo con noi anche in questa occasione è un bel segno di continuità. Per la prima volta, inoltre, NFL farà da sponsor e ha deciso di presentare i propri servizi, come il Game Pass, in occasione di questo evento. E’ importante questa vicinanza con la nostra principale fonte d’ispirazione. Grazie a J4Milan ci sarà molta America. E il fatto che la comunità americana di Milano festeggi il 4 luglio con noi è motivo di grande emozione. Fare un evento di questo genere con la comunità americana significa farlo al top. Ringrazio le due squadre per lo spettacolo che offriranno e per quello che hanno offerto finora. Ma lo spettacolo fuori dal campo sarà altrettanto importante”. “Ringrazio Raffaello Pellegrini ed Enrico Mambelli – dichiara il vicepresidente della FIDAF Francesco Cerraper il supporto e l’organizzazione di un evento che si preannuncia notevole”.

Amie Louie, in rappresentanza di J4Milan, ha presentato l’American Festival, che accompagnerà le partite di football: “Da tanti anni organizziamo questa festa in occasione del 4 luglio. Ma posso dire che questa sarà la più bella di sempre. Per questo ringrazio tutto il mondo del football italiano. In questi tre giorni ci saranno rappresentanti dei vari consolati e tante associazioni culturali. Si dice sempre che gli Stati Uniti sono un Meltin Pot. Bene, sono felicissima per il fatto che questo festival insieme a voi sarà un vero e proprio Meltin Pot, come lo è l’America. Ci sarà un’iniziativa di beneficenza in collaborazione con delle scuole, riguardante il tema delle allergie alimentari. Tante attività per bambini, avremo una statua della libertà realizzata dagli studenti con packaging alimentari riciclati, il toro meccanico e anche una palla da football meccanica realizzata appositamente per questo evento. Spero siano giorni di festa per tutti”. Per “Expo in città” era presente Alvise De Santis: “Siamo molto felici di avere questo grande evento, con un grande contributo di italiani e americani insieme, che stanno realizzando un palinsesto spettacolare. Con Expo abbiamo 44mila appuntamenti in 6 mesi e il XXXV Italian Bowl è uno dei nostri highlights. Gli eventi significativi per noi sono quelli che uniscono culture diverse, internazionali e che si fanno a Milano. E questo evento ha tutte queste caratteristiche. Siamo felici di supportare la manifestazione per ciò che potremmo fare”.

Infine, la parte tecnica. Per i Panthers Parma erano presenti il presidente Ivano Tira e il Quarterbacks Tommaso Monardi. “Siamo alla sesta finale consecutiva – dice il presidente – ed è bello esserci, soprattutto in una cornice del genere. Il nostro anno è stato molto difficile, la società ha fatto poco, il merito è tutto della squadra. A me piace giocare contro le squadre forti, sono contento che ci siano i Seamen con Santagostino, rientrato apposta dal Messico. Credo che sarà una finale diversa dalle due precedenti, più equilibrata. Me lo auguro per il pubblico, non per le mie coronarie”. “Il presidente è stato molto generoso – dice Monardima ha ragione quando dice che è stato un anno trofeodifficile, partito senza americani e con il coach che giocava in situazioni di necessità. Ma abbiamo potuto far crescere alcuni giocatori e ci siamo presi belle soddisfazioni”. Per i Seamen Milano,
parola al presidente Marco Mutti: “Sfruttiamo una congiuntura astrale favorevole: il 4 luglio e un impianto vissuto ormai da 6 anni. Non considero la partita uno spareggio, semplicemente ormai è una classica. Loro non ci prenderanno più sottogamba e noi ovviamente non lo faremo con loro. L’arrivo di Santagostino dal Messico ha riempito un secchio già pieno. Si è fatto convincere da me e dal suo allenatore, che lo ha lasciato libero. Poi tornerà in Messicoper 4 anni. Si è allenato per 50 giorni ai massimi livelli, ha perso chili, preso velocità e tanta tecnica. Noi siamo qui per cercare di dare il meglio in questa finale, 6 anni dopo la rifondazione dei Seamen, col movimento del football che cresce in maniera esponenziale”. Ed eccolo, Gianluca Santagostino, ormai impegnato nel campionato messicano ma che potrà giocare questa finale: “E’ una sorpresa anche per me. Da una settimana sono qui grazie al mio coach. Sono emozionatissimo ma non voglio parlare di me. Sono qui per giocare insieme ai compagni di squadra, mi considero tuttora uno dei Seamen e in questi 2 mesi non li ho mai abbandonati, grazie a internet. C’è un bel clima, sarà un bell’evento”. “Mi aspetto una gara molto tirata – conclude il coach Paolo Mutti l’anno scorso noi abbiamo fatto la partita della vita e loro ci hanno sottovalutati. Quest’anno sarà diverso. Loro sono più forti rispetto all’anno scorso, noi abbiamo avuto una stagione altalenante, ma dopo la sconfitta in Champions League ci siamo tirati su e abbiamo tanta voglia di vincere”.

Domenica, infine, sarà il turno della sfida per il titolo di Seconda Divisione tra Blacks Rivoli e Hogs Reggio Emilia. I Rivolesi arrivano al Vigorelli con una striscia di 18 vittorie: “Che cosa ci aspettiamo da questa Partita? Ovviamente di vincere, ma non sarà facile, certamente daremo tutto e anche di più in campo, come sempre, e le 18 vittorie nelle ultime 20 gare disputate ci danno fiducia. I Blacks sanno sempre guadagnarsi il rispetto degli avversari, abbiamo perso con onore e senza polemiche come non ci siamo montati la testa quando vittoriosi. Queste caratteristiche fanno che il Team Rivolese sia un gruppo che in Italia ha portato avanti con orgoglio la bandiera del Piemonte. Non si tratta della prima Finale e la Squadra che scenderà in campo, pur avendo una età media molto giovane, ha l’esperienza necessaria quindi nessuna scusa in caso di sconfitta.”
Sul fronte Hogs dichiarazioni analoghe e già esaurito due pullman di tifosi ce seguiranno il team, mentre il terzo è in preparazione. Il team reggiano non nasconde certo la speranza di ripetere l’esperienza del 2008, quando vinse il titolo NFLI con otre trecento tifosi al seguito.

Diretta streaming degli incontri all’indirizzo http://www.twitch.tv/iflmagazine

Il programma del week end
Venerdì 3 luglio
H. 10.00 Inaugurazione “J4Milan Area”
H. 17.00 Cerimonia di apertura
H. 19.00 IFL Experience: incontro con i giocatori
H. 20.45 Esecuzione inni USA + ITA
H. 20.55 Coin Toss con l’ospite d’onore Marco Belinelli
H. 21.00 Kick off “CIF9 Italian Championship”
CHIEFS Ravenna vs VETERANS Grosseto
H. 23.30 Premiazioni

Sabato 4 luglio
H. 10.00 Apertura “J4Milan Area”
H. 12.00 Kick off “CIFAF Italian Championship”
ONETEAM Verona/Milano vs NEPTUNES Bologna
H. 17.00 IFL Experience: incontro con i Giocatori e gli MVP della stagione
H. 18.00 IFL Experience: incontro con le Cheerleaders
H. 18.15 Warm up squadre finaliste IFL
H. 19.15 Inizio Pre-Game Show
H. 19.35 Stars & Stripes Award Presentation to Joe Bastianich
H. 19.45 Presentazione squadre finaliste
H. 19.50 Inni USA + ITA
H. 19.55 Coin Toss
H. 20.00 Kick off “XXXV Italian Super Bowl”
PANTHERS Parma vs SEAMEN Milano
H. 21.30 Halftime Show
H. 22.00 Secondo tempo
H. 23.25 After Party: DJ set a cura di Virgin Radio
H. 23.30 Premiazioni

Domenica 5 luglio
H. 10.00 Apertura “J4Milan Area”
H. 10.00 Allenamento nazionale Flag Football under 15
H. 12.00 Attività in campo per i più giovani
H. 17.30 Warm up squadre finaliste Seconda Divisione
H. 17.55 Inni USA + ITA
H. 18.00 Kick off “Finale Seconda Divisione 2015”
HOGS Reggio Emilia vs BLACKS Rivoli
H. 19.30 Halftime
H. 19.45 Secondo tempo
H. 21.30 Premiazioni

American Football News foto: Luca Nava, Dario Fumagalli, Carola Semino, Elena Barontini, Ufficio Stampa Fidaf
[riproduzione riservata]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cifaf, football, News e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...