Achei, esordio amaro a Catanzaro

achei32 vs catanzaro-foto stefano oppidoSul terreno amico, sono gli Highlanders di Catanzaro ad aggiudicarsi il primo round nel derby Calabrese con il punteggio di 17 a 6.

La prima segnatura dell’incontro è opera di Procopio che si occupa di concretizzare i consistenti guadagni del qb Marco Megna , 6 a 0 e trasformazione bloccata dagli Achei.
Prima che finisca il quarto gli Highlanders allungano grazie a un field goal, 9 a 0.
Il gioco a terra degli Achei stenta a decollare e la prova finale sarà nelle statistiche che vedono come miglior runner dei Crotonesi il qb Herman Falbo mentre nessuno dei runner di ruolo riesce ad entrare in partita e ad apportare un concreto contributo all’offense ospite.
Nel terzo quarto gli Highlanders allungano con un td su lancio per Carnevale che porta il punteggio sul 15 a 0 , a segno anche la trasformazione su finta di extrapoint ma lancio su Procopio completamente trascurato dalla difesa Crotonese.
Arriva troppo in ritardo la reazione degli Achei che vanno a segno grazie a un bel lancio di Falbo per Pasquale Milano, rookie alla prima partita, che riceve per 51 yards, curiosa e benaugurante la circostanza che Milano ripete lo stesso esordio che fu di Ierimonti , ormai un veterano dei wr degli Achei, che anche lui esordì con il td nel derby sempre con Catanzaro.

L’essenza dell’incontro è testimoniata dai numeri delle statistiche, le due squadre si sono praticamente equivalse sia nelle yards conquistate su corsa che su lancio, a far la differenza sono state le 110 yards di penalità contro gli Achei a fronte di sole 22 yards a penalizzare gli Highlanders. Sintomo questo della necessità di un enorme lavoro per conquistare la maturità agonistica e di disciplina necessaria per aggiudicarsi incontri equilibrati come questo.
Ma a far la differenza è anche stata la maggior sagacia di gioco dei padroni di casa che hanno concretizzato al momento giusto un gioco più strutturato, composto da lanci a medio raggio, a cui la difesa Achea non è riuscita a prendere le misure. Lanci che hanno portato Megna a oltre il 50% di completi per 120 yards totali. In difesa da segnalare la prestazione di Roberto Zizza che, malgrado qualche fallo di troppo, chiude con un sack e come miglior placcatore della difesa Crotonese a testimonianza delle ulteriori potenzialità che potrebbe certamente sviluppare con una maggiore concentrazione.

Il prossimo turno per gli Achei sarà con i Sauk Wolves di Cosenza, occasione per mettere a punto gli schemi ed effettuare precise scelte sugli atleti che devono acquisire la giusta consapevolezza e continuità di gioco.

Ufficio Stampa Achei Crotone – foto Stefano Oppido

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...