Islanders, esordio senza patemi

islanders-29ers

Con una buona prestazione collettiva, gli Islanders vincono la loro prima partita del campionato di III Divisione. Gara a senso unico, con i blu teal che già alla fine del primo quarto sono in vantaggio 15-0. L’offense veneziana ha concretizzato al meglio i giochi di corsa (200 yards guadagnate nei run play) sfruttando gli spazi lasciati dalla difesa dei 29ers, trovando la meta con Rosada, Longo (tre TD personali), Alberto Sabinot e Sportillo che riceve direttamente in endzone un lancio di Romanato. Dal canto suo la difesa bluteal ha concesso solo 67 yards totali alla squadra pordenonese e provocato tre fumble e due intercetti. Per gli Islanders prima vittoria stagionale e grande entusiasmo in vista del prossimo incontro in trasferta di sabato 5 marzo contro i Sentinels Isonzo, match che metterà già in palio punti importanti per il passaggio ai playoff.

La Cronaca. Nella splendida cornice di pubblico del Comunale di Mirano, gli Islanders iniziano il primo quarto in attacco. L’offense bluteal sfrutta da subito al meglio gli spazi lasciati di 29ers e macina yards su yards con il gioco di corse. La linea offensiva apre varchi per Longo, Sabinot, Romanato e porta gli Islanders a giocare un primo tentativo e goal sulla linea dell’1 yard dei 29ers. Corsa di potenza del numero 44 Stefano Rosada, difensore puro impiegato come fullback, che sfonda al centro e sigla i primi 6 punti del match a favore degli Islanders. Sul punto addizionale bravo Longo a raccogliere lo snap sbagliato e siglare alla mano la segnatura che porta la gara sul punteggio di 8-0 per i padroni di casa. Entra in campo l’attacco pordenonese che si affida a un gioco di corse ben contrastato però dalla difesa bluteal. Palla di nuovo agli Islanders costretti anch’essi al punt e sul successivo drive dei 29ers, il veneziano Arvali ricopre il primo fumble di giornata (tackle di Piovesan sul portatore di palla De Franco) riconsegnando l’ovale all’attacco Islanders sulle proprie 44 yards. Di nuovo una serie di giochi di corsa, intervallati da un lancio per il tightend Buso (guadagno di 13 yards) e l’esperto runner Sabinot buca al centro (1 yard) per altri 6 punti sul tabellone. Il calcio di Longo è buono e il primo quarto si chiude sul 15-0 Islanders. Il secondo quarto si apre, dopo un punt dei 29ers, con altri 7 punti per gli Islanders, quando Longo rompe una serie di placcaggi e s’invola sulla sinistra del campo e sigla e trasforma il primo touchdown personale di serata (22-0). 29ers che pagano l’inesperienza e regalano altri due fumble (Pirona su Presotto e di nuovo Arvali sempre su Presotto) e altri due TD agli Islanders con Longo, a firmare il secondo sigillo personale dopo una bella corsa di 9 yards, e Sportillo, che riceve il pallone direttamente in endzone da Romanato (16 yards TD pass). Si va al riposo sul parziale di 35-0 per i padroni di casa.

Nel terzo quarto gli Islanders scendono in campo con la tranquillità del risultato a favore. I 29ers riescono in un paio di occasioni a mettere in difficoltà la difesa buteal grazie ad una serie d’incroci e finte nel gioco di corse, ma dopo un brutto punt dei pordenonesi ritornato per 22 yards dal rookie bluteal Scaggiante, è di nuovo Longo a varcare la linea di meta per il terzo TD personale. La trasformazione al piede esce larga a destra e risultato che si fissa sul 41-0. Prima della fine del quarto bell’intercetto di Sportillo schierato come cornerback nella difesa bluteal. Visto il divario di punteggio si entra in “Mercy Rules”, con il cronometro a correre. Quarto quarto che scivola via senza segnature, ma impreziosito da un bellissimo intercetto in tuffo del veneziano Francesco Piovesan (migliore giocatore di difesa con 6 tackle personali) che chiude il match e da’ il via alla festa per la prima vittoria Islanders davanti al pubblico di casa.

I commenti.  “La partita si è incanalata subito nella giusta direzione” – commenta il capo allenatore islanders Daniele Annibale – “ subire 15 punti già nel primo quarto ha sicuramente cambiato le strategie di gioco dei 29ers e sottolineato la differente esperienza dei giocatori in campo. Dopo il riposo, complice anche la regola del “Mercy Rules” sono riusciti a riorganizzarsi e a chiuderci un po’  di spazi, ma ormai il risultato non dava spazio a particolari rimonte. Ottima prestazione del running back Longo che ha messo a frutto al meglio le indicazioni del coaching staff e un plauso al fullback Rosada martello instancabile che ha anche segnato meritatamente un bellissimo TD di potenza pura. Buona prestazione anche della linea offensiva e della difesa in toto con una nota particolare per Sportillo e Piovesan. In generale grande serata di tutta la squadra e del coaching staff, che ha lavorato al meglio per preparare una partita che sulla carta era un’incognita, essendo sì una matricola ma schierando in sideline degli allenatori di tutto rispetto”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in football, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...